Unicredit truffe

I dati più sensibili degli utenti di tutto il mondo sono sempre più esposti a rischi. Il motivo principale è il fatto che molti hacker informatici e truffatori cercano sistematicamente di carpire i nostri dati nelle maniere più disparate possibili. Le vittime che sono state maggiormente colpite negli ultimi mesi sono i clienti dei maggiori istituti bancari italiani, come Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo. Queste truffe sono davvero variegate e possono avere vari funzionamenti, scopriamole di seguito.

 

Unicredit, BNL ed Intesa Sanpaolo: ecco come evitare le truffe

La frase “truffe bancarie” ci rimanda subito immediatamente ad una sola parola: phishing. Questa è la tecnica più diffusa in assoluto e comprende varie strategie al fine di acquisire i dati bancari delle vittime. Una di queste è quella di inviare messaggi di posta fittizi che serviranno a far credere agli utenti che ci sono presunti blocchi sul conto. Come potete ben capire, questi ultimi sono criminali informatici che stanno provando a rubare i vostri dati fingendosi di rappresentare l’istituto bancario di cui siete clienti. Il loro intento principale è quello di farvi cliccare al link fasullo presente nel messaggio e farvi cascare magicamente nelle loro truffa.

Accedendo al link presente nella mail, di fatto, si accede ad un portale fake della banca, curato nei minimi dettagli. Purtroppo, l’unica differenza sta nel fatto che, dopo aver inserito tutte le credenziali del caso, queste saranno inoltrate direttamente ai truffatori.

La soluzione al problema? Molto semplice: individuare i messaggi e cancellarli all’istante. È di fondamentale importanza ricordare che le banche non inviano mai comunicazioni di questo tipo e non chiedono mai ai propri clienti di effettuare l’accesso tramite link.