selfie, 10 regole,

Alzi la mano chi non si è mai scattato un selfie con il proprio smartphone. Ora alzi la mano chi non ha mai pubblicato sui social una delle foto scattate. Immaginiamo che le mani ancora abbassate siano poche tuttavia non preoccupatevi. Per i pochi che non si riconoscono in queste due categorie e per tutti quelli che vogliono affinare la propria tecnica, ecco a voi alcune regole per migliorare i propri autoscatti.

Per alcune persone, scattare un selfie è quasi una necessità. Non per forza la foto verrà pubblicata ma si tratta di un modo per poter controllare il proprio outfit o per sentirsi più sicuri. Altri utenti invece prima di ottenere un risultato che sia soddisfacente devono provare e riprovare. Grazie alle nostre 10 regole potrete migliorare la vostra tecnica e ottenere un selfie perfetto già dal primo scatto.

Solo selfie perfetti grazie a queste 10 regole

  1. Scoprite il vostro profilo migliore: le foto frontali sono difficili da gestire e tendono a schiacciare il soggetto soprattutto quando lo sfondo non è dei migliori. Imparate a trovare il vostro profilo migliore o evidenziare un particolare come gli zigomi, un neo particolare ecc. Tendenzialmente il lato sinistro è più fotogenico del destro, ma non si tratta di una scienza esatta.
  2. Ruotare il busto: il secondo punto è direttamente collegato al primo. Questa volta però il consiglio si applica maggiormente alle foto a figura intera. Per sembrare più snelli non bisogna scattare una foto frontale. È sempre preferibile ruotare leggermente il busto e mettere una gamba davanti all’altra, spostando il peso sulla gamba più arretrata. Per uno scatto ancora più completo è possibile posizionare una mano sul fianco evidenziando così il punto vita.
  3. La postura è fondamentale quanto l’espressione: le spalle devono risultare aperte per evitare l’orribile effetto gobba. Basterà avvicinare le scapole per sembrare più alti, più prestanti e, per le ragazze, evidenziare il décolleté. In questo modo sarà possibile anche migliorare l’esposizione del viso.
  4. Mantenete un’espressione distesa: l’espressione del viso gioca un ruolo fondamentale nella foto. Niente facce strane ma un’espressione rilassata e sorridente. Per una migliore resa, posizionate lo smartphone leggermente più in alto rispetto alla linea degli occhi.
  5. Snellite il viso: Allungando la testa leggermente avanti potrete snellire il viso e tendere la pelle del collo. In questo modo il viso risulterà più definito e tonico. Schiacciando la lingua contro il palato inoltre sarà possibile mascherare il doppio mento.
  6. La parola d’ordine per sorridere: se avete sempre pensato che dire “cheese” potesse aiutare ad avere un’espressione sorridente vi sbagliate. La parola necessaria per un sorriso perfetto è “spaghetti”. Grazie alla sillabazione della parola è possibile scoprire i denti superiori con un effetto molto più naturale.
  7. Anche gli occhi sorridono: Prima di scattare un selfie chiudete gli occhi, respirate e riapriteli. In questo modo si andrà a distendere la pelle intorno agli occhi e si eviteranno le zampe di gallina. Per ottenere occhi grandi invece è consigliabile fissare una luce per qualche secondo per far dilatare le pupille.
  8. Addio capelli piatti: se la vostra acconciatura non vi piace perchè troppo piatta, allora basterà agitare e scuotere i capelli prima di scattare la foto.
  9. Scegliete bene i colori: bisogna assolutamente evitare fantasie troppo sgargianti o troppo poco accentuate. In questo caso è preferibile scegliere tinte unite tendenzialmente chiare.
  10. La luce è fondamentale: sia se vi trovate in interno che all’esterno, evitate assolutamente una fonte luminosa posizionata in alto. Preferite invece fonti luminose perpendicolari rispetto al viso. La luce proveniente dall’alto esalta i difetti come occhiaie, una luce più diffusa invece permette di valorizzare l’espressività del viso.