Per convincere un numero maggiore di clienti, alcuni operatori telefonici come Tim, Vodafone, Wind e 3 si affidano ancora ai call center. Questo fenomeno ha colpito tanti utenti in senso negativo, viste le truffe che venivano attivate. Non a caso, al giorno d’oggi le chiamate sono diminuite ma soprattutto i clienti stessi risultano essere completamente diffidenti.

I malintenzionati che contattano i clienti utilizzano la scusa di voler proporre un’offerta vantaggiosa in modo da attirare maggiormente l’attenzione. In realta però non si tratterà di una vera offerta ma bensì di una truffa telefonica.

Prima di attivare un’offerta bisogna conoscere qualsiasi dettaglio e soprattutto consultare il sito ufficiale dell’operatore telefonico per vedere se è disponibile e se esiste.

 

Truffe call center: gli errori da non commettere

Altri operatori di linea call center Tim, Vodafone, Wind e 3, quando contattano l’utente cercano di entrarci subito in confidenza, esponendo alcune domande molto semplici. Ad esempio, gli può essere richiesto la conferma del nome e dell’attuale operatore telefonico di appartenenza. Domande di questo tipo non fanno pensare ad un trannello, ma in realtà è proprio la risposta che si da a queste domande che fanno abboccare l’utente.

Leggi anche:  Tim, Wind, 3 Italia, Vodafone: ecco le migliori offerte del momento

Coloro che rispondono ‘Si’ a tali domande, saranno colpiti da questi malintenzionati. Infatti, questi ultimi registrano le risposte dell’utente e successivamente eseguiranno la registrazione di un nuovo abbonamento mai richiesto che con il passare del tempo prosciugherà il credito.

Il nostro consiglio è quello di non rispondere mai in questo modo e al tempo stesso di non accettare conversazioni di questo tipo.

Per le altre news rimanete collegati con il nostro sito TecnoAndroid!