Oggigiorno si parla sempre più spesso di 5G. Il mondo è prossimo ad una rivoluzione che siamo certi investirà tutti gli ambiti del nostro quotidiano: dal lavoro, alla vita privata, ai nostri spostamenti e perfino i nostri viaggi. Tutto il mondo sarà interconnesso come mai prima d’ora e si potranno finalmente vedere le città del futuro, ossia le “Smart Cities“. Ma cos’è la nuova rete del futuro?

Con 5G si intende il nuovo standard per la connettività da mobile che non solo migliorerà la capacità della rete, ma consentirà la connessione in contemporanea di migliaia di dispositivi alla volta per km quadrato.

Stiamo parlando di ben un milione di device interconnessi che saranno vita all’ambizioso progetto di “Smart City“, possibile proprio grazie allo sviluppo che sta avvenendo ora sull’IoT (Internet of Things). Per la velocità invece parliamo di 20 Gbps in download e 10 Gbps in Upload per cella.

Altro aspetto fondamentale sarà la bassissima latenza. In condizioni ottimali non dovrà superare i 4 ms, ma i tecnici stanno lavorando per ridurla ad 1 ms. Per garantire velocità immediate e tempi di latenza al minimo, il nuovo standard utilizzerà le onde radio a 300 Mhz, e non le classiche che si hanno al momento per il 3G e 4G.

Leggi anche:  5G, l’estinzione è un rischio reale: le parole della Scienza

Gli smartphone compatibili con il 5G

Abbiamo già visto nelle precedenti fiere dei dispositivi che supportano il nuovo standard. Il MWC di Barcellona di Febbraio 2019 ha visto protagonisti infatti numerosi Brand che hanno presentato i loro prodotti abilitati al 5G.

Da Lenovo dobbiamo attenderci il nuovissimo Moto Z3 con a bordo lo Snapdragon X50, primo modem al mondo 5G. Samsung e Huawei non saranno da meno: oltre al controverso e discusso Galaxy Fold, dovrebbe arrivare il Mate X del colosso cinese con a bordo i supporti necessari per la nuova rete. Abbiamo già visto, sempre in casa Samsung invece, il Galaxy S10+ 5G. Ma non solo: arriveranno anche Oppo Reno 5G, LG V50 5G e Xiaomi Mi Mix 3 5G.