truffa BNL rimborso 43 euro

Nuove vecchie abitudini faticano a passare di moda, pertanto vi avvertiamo ancora una volta del fatto che il brand di BNL viene sfruttato per compiere una truffa via SMS. Il tentativo di phishing si articola come al solito tramite un contenuto scritto in modo tale da innescare una forte emozione su chi lo legge.

Di solito gli SMS c’informano che i nostri conti sono bloccati, che le nostre carte sono clonate o che, semplicemente, è richiesta la nostra attenzione per sistemare pratiche burocratiche altrimenti da svolgere in filiale. Questa volta l’SMS segnalato da diversi utenti vi invita a convalidare il vostro recapito telefonico attraverso la procedura contenuta in un link.

 

BNL: arriva una nuova truffa sui conti correnti tramite SMS

A grosse linee, questo il testo dell’SMS: “BNL – HelloBank BNL Gruppo BNP Paribas la invita a convalidare urgentemente il suo recapito telefonico al seguente link: https://bnl-banking.com“.

Se state pensando che è un falso allarme sbagliate di grosso. Convalidare il vostro numero di telefono per mezzo di quel link vi espone decisamente a un pericolo ben maggiore. Infatti, le ultime modifiche in tema di accesso ai conti correnti con la doppia autenticazione prevede in molti casi l’uso dello smartphone e non più delle chiavette token. Se malauguratamente vi clonassero la SIM, probabilmente il vostro conto potrebbe venire svuotato in men che non si dica.

Leggi anche:  Email di pishing, ogni anno ne vengono inviate un trilione

Il phishing è una tecnica ormai serializzata in diverse truffe e affonda le radici del suo successo nell’animo stesso dell’uomo. È uno strumento informatico che mira alle emozioni e inganna facilmente gli utenti convincendoli a fornire i propri dati, codici di accesso o numeri di carta di credito. Ricordiamo sempre che gli utenti oggetto di truffe via SMS possono rivolgersi alla Polizia Postale attraverso l’apposita pagina sul sito ufficiale.