Star-Wars-Jedi-Fallen-Order

Durante la Star Wars Celebration 2019 che si sta svolgendo a Chicago, uno dei panel più attesi era quello dedicato al nuovo gioco Jedi: Fallen Order. A curare lo sviluppo del titolo troviamo Respawn Entertainment, già autori di un altro gioco di successo in grado di stravolgere il mondo dei battle royale, Apex Legends. Il publisher invece è sempre la EA, lo stesso di Battlefront e Battlefront II.

EA questa volta sembra intenzionata a fare le cose nel modo giusto dal primo momento. Il nuovo Jedi: Fallen Order si differenzierà dall’ultimo titolo di DICE in maniera netta. Stando a quanto emerso durante la Star Wars Celebration 2019, e confermato da EA stessa, il gioco permetterà di vivere il buoi periodo che va dalla fine di “Episodio III – La vendetta dei Sith” ed “Episodio IV – Una Nuova speranza”.

Leggi anche:  Disney, Ewan McGregor potrebbe vestire di nuovo i panni di Obi-Wan Kenobi

Il gioco permette di impersonareCal Kesti, un giovane Padawan. Considerando la collocazione temporale nell’universo di Star Wars, il giovane Jedi è uno dei pochi sopravvissuti all’Ordine 66, il malvagio piano dell’Imperatore per distruggere l’ordine Jedi. Il protagonista dovrà nascondersi e scappare dai nemici, perfino dal potente Darth Vader. La storia sarà incentrata solo sulla campagna in single-player con una visuale in terza persona.

Lo sviluppatore ha assicurato che non saranno presenti micro-transazioni e loot box al lancio e non saranno aggiunte in futuro. Un’ottima scelta per evitare i problemi sorti con Battlefront II, accusato dai giocatori di essere un titolo pay-per-win che favorisce chi acquista i bonus piuttosto che i giocatori affezionati.

Il nuovo Jedi: Fallen Jedi arriverà su console e PC il prossimo 15 novembre.