disney+

Dopo tanta attesa e curiosità intorno alla piattaforma di streaming Disney+, finalmente “The Walt Disney Company” ne ha rivelato tutti i dettagli. Il servizio sarà lanciato a partire dal 12 novembre negli Stati Uniti ad un prezzo interessante. Si parte con una quota mensile pari a 6,99 dollari oppure si potrà scegliere l’abbonamento annuale a 69 dollari.

L’azienda ha sottolineato anche la volontà di espandersi al di fuori dei confini nazionali. Tutti i principali mercati potranno contare sull’arrivo di Disney+ nei prossimi anni. Tuttavia le tempistiche sembrano ancora piuttosto lunghe, infatti si parla del completamento dell’espansione entro il 2021.

La sottoscrizione dell’abbonamento permetterà di accedere a tutti i contenuti senza pubblicità. Proprio il catalogo è un altro degli aspetti su cui si è concentrata la presentazione di Disney+, in totale si avranno oltre 50 serie originali e 500 film. Saranno presenti tutte le produzioni già realizzate direttamente da Disney e dalle proprie controllate come Pixar, Marvel e LucasFilm.

Leggi anche:  Novità Netflix: nuove Serie TV abbandonano la piattaforma

La saga di Star Wars e il Marvel Cinematic Universe saranno i principali capisaldi di Disney+. Oltre ai vari film, sono in lavorazioni alcune serie originali come “Falcon and Winter Soldier” e “What If” e “WandaVision” per la Marvel e “The Mandalorian” per Star Wars.

Non mancheranno le docu-serie come “The World According to Jeff Goldblum” e gli adattamenti in live action dei grandi classici come “Lady and the Tramp” conosciuto da noi come “Lilli e il Vagabondo”.

Dal punto di vista tecnico, Disney+ sarà molto simile a Netflix. Il servizio sarà disponibile ad una risoluzione massima 4K e HDR su molti dispositivi, dagli smartphone alle SmartTV o anche solo tramite browser. In caso di necessità, sarà possibile scaricare i video per poterli guardare offline.