Il declino definitivo di Windows Phone si fa sempre più vicino con le ultime notizie relative alle applicazioni. Sebbene questa vicenda non fosse inaspettata, i pochi proprietari dotati di uno smartphone, caratterizzato da questo OS, dovranno prepararsi alla scomparsa di tre tra le principali applicazioni del gruppo Facebook: Instagram, Facebook Messenger e Facebook stesso.

A dare il ben servito a Windows Phone è stato proprio Instagram che con un avviso sotto forma di notifica ha segnalato agli utenti che a partire dal 30 aprile 2019, l’applicazione verrà rimossa dallo store digitale assieme alle sue sorelle.

Cosa aspettarsi dalla fine di questo mese se si possiede uno smartphone con questo sistema operativo

Come abbiamo già detto, questi avvisi non presentano alcuna novità:  i più attenti, infatti, ricorderanno che già nel 2016 il CEO di Windows aveva affermato che il sistema operativo legato agli smartphone sarebbe presto morto e che, in dei conti, si era rivelato solo “un fallimento”.

Leggi anche:  Phishing: anche Instagram cade nella trappola, ecco come non cascare nella truffa

A partire da questo 30 aprile, quindi, le tre applicazioni scompariranno e verranno ritirate inequivocabilmente dallo store. In particolare, gli utenti di Windows Phone non potranno più accedere a Instagram, Facebook e Messenger attraverso le applicazioni ufficiali poiché verrà instaurato un blocco che nega l’accesso.

Gli smartphone interessati da questo blocco sono i seguenti:

  • Nokia Lumia 505, 510, 610, 710, 800, 900, 520 2013, 620, 625, 720, 820,  920, 925, 1020, 1320, 1520, 630, 635, 730, 830, 930;
  • Microsoft Lumia 640 XL, 640, 535, 532, 435;
  • HTC 7, 7 Pro, 7 Sorround, 7 Trophy, 7 Mozart 555, HD7, Titan, Titan 2, Radar;
  • Samsung Focus, Omnia 7, Focus 2, Focus S, Omnia M, Omnia W, Ativ S;
  • Dell Venue Pro;
  • LG Optimus 7, Quantum;
  • Acer Allegro;
  • Fujitsu Toshiba IS12T;
  • ZTE Orbit, Tania (Spirit);
  • Huawei Ascend W1.