Sempre più utenti si pongono stessa domanda: “è possibile registrare un una telefonata? E se questa viene effettuata attraverso un applicazione messaggistica istantanea si può fare comunque?”. Beh, cari lettori: oggi vi informiamo che registrare le chiamate è possibile è legale, ma questa operazione deve essere effettuata con discrezione.  Infatti, quando la si effettua, bisogna sempre tener conto quanto stabilito dalla sentenza numero 7239 che la  Corte di Cassazione ha emanato. Tale sentenza assoda che la persona che prende parte alla telefonata deve essere informato della registrazione,  altrimenti la divulgazione di tale audio sarà legalmente punibile.

Effettuata questa premessa,  vi informiamo che non è importante se la chiamata viene effettuata attraverso un numero TIM,  Wind Tre, Vodafone o di iliad poiché due applicazioni disponibili su Google Play Store mi permettono di registrare anche quelle effettuate attraverso app come WhatsApp, Telegram o Skype.

Leggi anche:  Instagram ha inserito anche oggi una funzione per le Storie

Due applicazioni gratuite mi permettono di registrare le chiamate in modo semplice e veloce

Nel caso in cui la chiamata venga effettuata attraverso un’applicazione messaggistica istantanea,  l’applicazione che fa il vostro caso è Cube Call Recorder. Tale app funziona come una semplice app che registra le telefonate: in seguito alla sua attivazione, un file l’audio verrà creato dopo ogni tipo di telefonata.

Se invece desiderate effettuare la registrazione di una chiamata che è stata operata con un numero TIM, Vodafone, Wind tre o iliad, l’applicazione  che fa al vostro caso si chiama Registratore di Chiamate. Questa applicazione permette di applicare filtri attraverso cui vengono decise quali chiamate saranno registrate in anticipo.