ultime truffe
Ormai da tempo il web cela inganni poco piacevoli ai titolari di carte e conti correnti e, in particolar modo, ai possessori di carte PostePay. Anche online si diffondono truffe che riescono addirittura ad arrivare al denaro dei vari utenti. Il modo in cui si presentano necessita la dovuta attenzione poiché tutti possono riconoscere gli inganni ed evitarli.

Carte e Conti Correnti: le ultime truffe arrivano online, tramite SMS, email e WhatsApp!

Messaggi, email e WhatsApp sono utilizzati sempre più da malfattori che li sfruttano per contattare il maggior numero di utenti possibili in poco tempo. Inviano comunicazioni di vario tipo a nome di aziende e istituti bancari ignari di tutto così da conferire ufficialità al messaggio e riuscire a colpire i titolari di carte e conti correnti.

Proprio per questo motivo l’espediente della comunicazione è spesso modificato dai malfattori. Si passa da email a nome di Poste Italiane che informano l’utente di un blocco improvviso alla carta, a email che si spacciano per marchi come Apple richiedendo di aggiornare i dati.

Leggi anche:  Postepay e Postepay Evolution attaccate dalla truffa che svaligia il conto

Lo scopo, però, non cambia ed è quello di ottenere i dati degli utenti che consentono di accedere al conto. A tal fine i cyber-criminali allegano alle comunicazioni link che conducono gli utenti a siti in grado di “pescare” tutte le credenziali inserite dagli utenti. Deriva da tale passaggio, appunto, il termine phishing per indicare il fenomeno,

Il tono intimidatorio che esorta gli utenti a provvedere nella risoluzione dei problemi riscontrati al loro conto o alla riscossione di premi e denaro è infatti il principale elemento che caratterizza i tentativi di frode. Alla luce di ciò è quindi importante ricordare che nessuna azienda, nessuna banca, né Poste Italiane richiede mai di aggiornare i dati online. Messaggi contenenti tale richiesta nascondono sempre truffe che mirano ai risparmi presenti sulle carte e sui conti correnti.