truffa Apple
Il termine “phishing” è ormai molto frequente ma è sempre opportuno puntualizzarne il significato. Letteralmente sta ad indicare l’atto di “pescare”, riferendosi nella pratica ai dati delle sue vittime. E’ uno degli ultimi tentativi di frode che agisce direttamente online e che punta alla diffusione di false informazioni per ingannare gli utenti ed ottenere i loro dati tramite apposite pagine fraudolente.

Il phishing è, dunque, una delle truffe maggiormente adoperate da cyber-criminali, ormai esperti, che caratterizzano le loro false comunicazioni spacciandosi per grandi aziende o istituti bancari. Un tocco che dà al messaggio la parvenza ufficiale per risultare credibile alle vittime.

Truffa Apple: ecco il nuovo bersaglio dei cyber-criminali!

L’email fraudolenta è arrivata proprio nelle ultime ore e si presenta come un messaggio da parte di Apple. A quanto pare, l’azienda segnala ai suoi clienti dei tentativi di accesso da parte di un altro dispositivo. Invita, quindi, l’utente a prendere visione dell’accaduto e proteggere il suo account. Come qualsiasi, email phishing, infatti, esorta ad aggiornare i dati fornendo un file allegato che spedirà l’utente ad una nuova pagina. Quest’ultima presenta il link fraudolento che consente ai malfattori di procedere e invia a sua volta l’utente ad un sito graficamente molto simile a quello di Apple.

Leggi anche:  Truffe telefoniche: attenzione a questi numeri, vi svuotano il credito

E’ opportuno chiarire che l’azienda non ha nulla a che vedere con i tentativi di frode. Questi sono creati e diffusi da malfattori che cercano di arrivare soltanto al denaro delle vittime. Apple, anzi, presenta sul suo sito ufficiale un’intera pagina dedicata ai possibili tentativi di phishing che è possibile ricevere e offre importanti consigli per riconoscerli ed evitarli.