Il Black Friday, ha dato inizio, ad acquisti pazzi con numerosi sconti, ma, ha anche dato inizio ad attacchi di hacker; molti consumatori, in possesso di una carta Poste, San Paolo, BNL e Unicredit, sono state vittime degli hacker, che hanno effettuato numero truffe. La Polizia Postale sta indagando sui truffatori, che si sono divertiti, in occasione del Black Friday, a svuotare il portafoglio degli utenti.

Truffati gli utenti di Unicredit

Da non sottovalutare sono, i messaggi che arrivano sulla posta elettronica, ovvero email di phishing: gli hacker tramite dei messaggi, inviati con il nome del proprio istituto di credito, riescono ad appropriarsi dei dati sensibili dei destinatari.

L’email di phishing sono i mezzi, utilizzati dall’hacker, più comuni e semplici per scoprire le credenziali di un utente; ma, purtroppo, non esiste solo questo metodo: tempo fa, sono state inviate segnalazioni, di utenti che avevano ricevuto delle fatture per dei reali servizi ricevuti; l’hacker in questo caso, sostituiva, l’Iban del professionista che richiedeva il pagamento, con un Iban diverso. Nel momento in cui, il consumatore, effettuava il pagamento, del reale servizio ricevuto, il denaro, anziché essere trasferito al reale professionista, veniva ricevuto dall’hacker.

Leggi anche:  Grande fermento per il Cyber Monday, ma attenzione alle truffe

Come evitare le truffe

Per evitare le truffe, il consumatore, deve:

  • avere un occhio di riguardo in più, nell’email inviate dalla banca.
  • Evitare di inserire le credenziali di accesso del Home Banking, seguendo il link presente nell’email.
  • Munirsi di un anti-spam, così da non ricevere più, email di truffa online.
  • E’ ancora più sicuro, eliminare senza nemmeno leggere, ogni messaggio che posso sembrare sospetto.