messaggio fraudolentoUna nuova segnalazione da parte della Polizia Postale riguarda un altro tentativo di frode. Questa volta si tratta di un SMS fraudolento arrivato agli utenti. Sembra rivolgersi ai clienti BancoPosta e coinvolge la stessa Polizia Postale, il cui nome è utilizzato dagli hacker per attribuire credibilità alla comunicazione. L’ente ricorda di non essere solito svolgere azioni del genere.

Truffa BancoPosta: nuovo SMS phishing segnalato dalla Polizia Postale!

messaggio fraudolentoL’ultimo tentativo di frode è segnalato dalla Polizia Postale tramite un post sulla sua pagina “Commissariato di PS Online – Italia”. Si tratta di un SMS del tutto fittizio che avvisa gli utenti di aver ricevuto una sospensione temporanea della carta su richiesta della Polizia Postale. Come ogni SMS truffaldino fornisce un URL al quale il cliente è invitato a cliccare per accedere alla pagina che gli consentirà di rinnovare i dati e, quindi, risolvere il problema riscontrato. Effettuato l’accesso al sito, la vittima non sarà consapevole di aver inserito i suoi dati in un sito clone che permette ai malfattori di riceverli ed utilizzarli.

Leggi anche:  Truffe online: fate attenzione alla falsa pagina dell'INPS

La Polizia Postale si è impegnata più volte al fine di divulgare le giuste precauzioni da assumere nel caso in cui si riceva un’email o un SMS phishing. In questo caso, ricorda a tutti gli utenti di non svolgere mai azioni riguardanti il blocco o la sospensione delle carte. Quindi, è importante non fidarsi di tali avvisi né seguire quanto suggerito dai malfattori. L’accesso a un sito inaffidabile potrebbe rivelarsi dannoso. L’inserimento dei dati offrirà ai cyber-criminali la possibilità di sottrarre il denaro presente sul conto in pochi minuti.