difendersi dal phishingDifendersi dai tentativi di frode che circolano online non richiede alcuna capacità particolare, agli utenti basta prestare attenzione. Gli accorgimenti che permettono di riconoscere un’email phishing o un SMS fraudolento richiedono soltanto la massima attenzione da parte delle potenziali vittime. Il trucco della frode online sta nel riuscire a persuadere l’utente ed ingannarlo psicologicamente, quindi, procedere con la massima cautela è fondamentale.

PostePay: come difendersi dai tentativi di frode online!

E’ opportuno tenere a mente lo scopo delle email e degli SMS fraudolenti, ovvero, ingannarvi e ottenere i vostri dati. Fatto ciò l’accesso al conto sarà, per i cyber-criminali, un passaggio semplice e immediato. Evitare l’inganno è possibile e i titolari delle carte dovranno soltanto prestare attenzione per proteggere i loro risparmi.

E’ necessario che ognuno tenga bene a mente la struttura tipica di una comunicazione fittizia che maschera una truffa. Ogni email richiede di rinnovare le credenziali di accesso al conto, presenta un link sospetto al quale l’utente è invitato ad accedere e svariati errori  grammaticali. Il mittente è sempre ignoto, nonostante si spacci per Poste Italiane utilizzando il nome dell’azienda.

Leggi anche:  PostePay: nuovi tentativi di frode in arrivo, ignorate link sospetti e fate attenzione

Ciò che ci permette di stabilire che una comunicazione è falsa, è inoltre l’accorgimento ribadito da Poste Italiane ai suoi clienti. L’azienda non richiede mai dati online tramite email o SMS, quindi, qualsiasi messaggio ricevuto con tali richieste è un tentativo di frode.

Per evitare il phishing è importante non lasciarsi intimorire o incuriosire da ciò che viene esposto nel messaggio, non inserire dati online e non cliccare sui link ricevuti. L’utente deve inoltre prestare molta attenzione e leggere attentamente quanto richiesto senza precipitarsi alla risoluzione del problema, poiché, i disservizi comunicati, sono falsi.