Facebook Stories update

Ormai sono tutti a conoscenza che Facebook ha acquisito Instagram e WhatsApp qualche anno fa. Per questo motivo sta cercando di rendere sempre più simili i tre social network.

L’azienda ha da poco confermato l’arrivo anche su Facebook e Messenger le pubblicità tra le storie. Le indiscrezioni sono state confermate dalla società guidata da Mark Zuckerberg. Si tratta di un altro grande passo dopo l’abbandono dei fondatori di Instagram.

 

Facebook: è arrivata la pubblicità tra le storie

L’azienda ha annunciato il rilascio dello strumento Facebook Stories Ads, disponibile già per tutti gli inserzionisti del mondo. La funzionalità sarà presto disponibile anche sulla chat di Messenger. Ovviamente questa nuova funzione ha l’obiettivo di seguire la costante crescita delle Storie sui social network. Secondo i dati rilasciati, sono circa 300 milioni gli utenti che ogni giorno le utilizzano, su Instagram sono invece 400 milioni.

Le pubblicità nelle storie permettono di effettuare delle campagne e, grazie allo schermo verticale, è possibile immergersi completamente. Il nuovo strumento supporta tutti i formati già disponibili su Instagram, utilizzabili dai brand per diversi obiettivi: visualizzazioni di video, installazione di applicazioni, conversioni e molto altro. Le piattaforme possono inoltre contare su tutte le capacità di targeting messe a disposizione da Facebook. I formati prevedono annunci di 6 secondi per i formati statici e 15 secondi per le campagne video.

Leggi anche:  I social media trasformano tutto in competizione, ci stiamo ammalando

Mariano di Benedetto ha voluto dichiarare: “Con il lancio di Facebook Stories Ads rispondiamo a ciò che il mercato si aspetta da noi: un prodotto pubblicitario capace di raggiungere grandi audience con alta intensità d’uso, originato dentro il mobile, fortemente impattante perché occupa tutto le schermo con un formato visuale, supportato dalla possibilità di usare tutte le nostre piattaforme di ottimizzazione“. Secondo uno studio Ipsos, il 62% delle persone si sono dichiarate più interessate ad un prodotto dopo averlo visto all’interno di una storia.