Xiaomi Redmi S2 sarà presentato esattamente tra due giorni, in Cina. Ma il produttore cinese ha in serbo altre novità per i suoi fan, in quanto sarebbe al lavoro su un nuovo smartphone dal nome in codice: Xiaomi Valentino. Nella fattispecie, lo smartphone è apparso su Geekbench e parrebbe essere caratterizzato da un processore Snapdragon 638 di Qualcomm.

Snapdragon 638, avete letto bene. Il colosso di San Diego non ha mai annunciato questo chipset, il quale dovrebbe essere un aggiornamento hardware dello Snapdragon 636 già visto su Redmi Note 5 – del quale vi consigliamo di leggere la nostra recensione completa. In termini di prestazioni, SD 636 si trova a metà tra Snapdragon 650 e Snapdragon 820.

 

Xiaomi Valentino: il primo smartphone con a bordo Snadragon 636

Come detto in apertura articolo, Geekbench ha testato questo device, svelandone parte delle specifiche tecniche. In particolare, il processore avrà una frequenza a 1,44 GHz e la sua CPU di tipo octa-core. Un hardware interessante, che consente a Xiaomi Valentino di totalizzare un rispettabile punteggio di 1485 nei test single-core e 5440 in multi-core.

Leggi anche:  Xiaomi Redmi Note 6 non ci piace nelle nuove foto dal vivo

Inoltre, lo smartphone è basato su Android 8.1 Oreo, sebbene non sia chiaro se la sua interfaccia sarà MIUI 9.5 o Android One. Ricordiamo infatti che l’azienda prevede di lanciare due smartphone con questa particolare versione di Android: Mi A2 ed uno sconosciuto dispositivo, che potrebbe essere proprio questo Xiaomi Valentino.

Valentino avrà anche 6 GB di RAM, un quantitativo enorme se pensiamo che sarà un prodotto di fascia media.

L’utilizzo di uno Snapdragon 638 non ci sorprende più di tanto, poichè Xiaomi è sempre stata in prima linea per quanto riguarda l’utilizzo dei nuovi processori di casa Qualcomm; basti pensare che Xiaomi Redmi Note 5 è uscito all’inizio di quest’anno, è stato il primo dispositivo ad ospitare lo Snapdragon 636.