Huawei P20

Dopo i disastrosi risultati di Mate 10 Pro negli Stati Uniti, l’azienda spera di rifarsi con Huawei P20. Dello smartphone ve ne abbiamo già abbondantemente parlato, riferendovi dell’esistenza di 3 varianti: Standard, Plus e Pro.

Stando a quanto dichiarato a WinFuture da Roland Quandt, Huawei P20 dovrebbe essere svelato il 27 marzo in un evento a Parigi: dunque, niente Mobile World Congress di Barcellona per il top gamma. C’è ancora un bel po’ di tempo prima della sua presentazione ufficiale, quindi è inevitabile che emergano in futuro ulteriori informazioni relativamente al suo design e scheda tecnica.

In tal senso, nella giornata di ieri è emerso un interessante rumor: Huawei P20 esordirà con una inedita EMUI 8.1 basata su Android 8.1 Oreo .

Ora, nelle scorse settimane vi abbiamo riportato alcune immagini leak secondo le quali il P20, in almeno una delle sue tre varianti, sarà dotato di un Notch stile iPhone X. In tale zona risiederebbe un innovativo sistema chiamato Cloud Depth Camera.

Leggi anche:  Huawei: sono quattro i dispositivi su cui sta venendo testato Android 9 Pie

Tale nome non è di fantasia, poichè contenuto nel firmware del dispositivo, il cui nome in codice è “EMILY ” ed è già scaricabile da FunkyHuawei.club.

Huawei P20: ecco il sistema Cloud Depth Camera
Huawei P20: ecco il sistema Cloud Depth Camera

Al momento, non abbiamo alcuna informazione circa nuove (eventuali) funzionalità che EMUI 8.1 porterà con sè. Ciò detto, Google ha rilasciato Android 8.1 Oreo nel mese di dicembre; l’aggiornamento ha introdotto le API per le Reti Neurali, permettendo così agli sviluppatori di terze parti di sfruttare l’hardware che supporta tale novità. E Kirin 970 è dotato di Neural Processing Unit.