Huawei P20

L’imminente Mobile World Congress 2018 di Barcellona è la migliore occasione per i produttori di smartphone, di presentare le loro ultime novità. Ogni anno si concentrano in questa kermesse buona parte dei top di gamma Android che caratterizzano il mercato per i primi sei mesi. Quest’anno però potrebbe non essere così.

LEGGI ANCHE: Vodafone, primi aumenti per i nuovi rinnovi: Special 20 GB supera i 10 euro

Se da un lato Samsung presenterà i suoi Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus, dall’altro ci saranno diversi grandi assenti. Tra questi HTC, LG ma soprattutto Huawei. Se i primi due marchi non navigano in buone acque, Huawei accorcia sempre di più le distanze con Samsung ed Apple. Ma nonostante questo, il gruppo cinese non presenterà alcun Huawei P20.

Se fino a qualche settimana fa le indiscrezioni alludevano ad una presentazione al MWC 2018, e le più importati testate giornalistiche hanno già un invito per il 25 gennaio a Barcellona, Huawei P20 dovrebbe essere svelato a marzo. La scelta di programmare un evento a parte potrebbe avere più di una spiegazione.

Leggi anche:  Motorola P30: presentato il nuovo ibrido tra Huawei P20 e iPhone X

La prima è da ricercare nella volontà del produttore, di ritagliarsi ancora più attenzione verso la sua nuova punta di diamante, e la seconda spiegazione riguarda la disponibilità di Huawei Mate 10 Pro. Quest’ultimo è uno degli smartphone che ci ha convinti di più ed è disponibile solo da poco tempo.

Huawei P20 sarà un top di gamma diverso dagli altri

Di sicuro i numeri uno di Huawei sanno come gestire l’hype e questo Huawei P20 ha tutte le carte in regola per catturare gli sguardi degli appassionati. Dovrebbe presentarsi con l’iconico design minimale enfatizzato dall’utilizzo di materiali premium e dalla presenza sulla parte anteriore di uno schermo generoso.

Un pannello che dovrebbe ricoprire tutta la parte frontale in stile iPhone X differenziandosi da quest’ultimo per la presenza del processore Kirin 970 con 6 GB di RAM64 GB di memoria interna, tre fotocamere posteriori che non sappiamo ancora come funzioneranno e quanto di meglio offre il mercato per le altre caratteristiche.