Le ambizioni di Google di condurre le sue operazioni globali interamente su fonti di energia rinnovabile sono note. L’azienda ha ora dato l’esempio alla concorrenza assumendo un ruolo guida. Google ha aggiornato la mappa interattiva di Sunroof. Lo scopo è quello di poter aiutare le persone a sapere se potrebbe essere utile installare un pannello solare sul tetto della propria abitazione. In un post ufficiale del blog, Google ha annunciato di aver aggiornato la mappa includendo i dati per tutti gli Stati presenti in USA. I dati potranno monitorare il potenziale di energia solare per oltre 60 milioni di edifici in tutti gli Stati Uniti.

Google potenzia ulteriormente Maps con un’interessantissima funzione

 

Google ha lanciato questa iniziativa due anni fa e sfrutta i dati visivi di Maps ed Earth per generare modelli 3D della quantità di luce solare che raggiunge il tetto di un edificio specifico. Per fornire informazioni accurate, questo strumento prenderà in considerazione i modelli meteorologici, l’ombra degli ostacoli vicini come edifici alti ed alberi e la posizione del sole nel cielo durante i diversi periodi dell’anno. Oltre ad aggiornare la mappa, Google ha anche condiviso alcune statistiche utili, riguardanti nel dettaglio la quantità di energia solare utilizzata negli Stati Uniti.

In base a questi risultati, quasi l’80% dei tetti analizzati sono utilizzabili per l’installazione dei pannelli solari. Ciò significa che questi tetti ricevono abbastanza luce solare, il che li renderebbe adatti all’installazione dei pannelli solari. Seguendo le statistiche condivise da Google, Houston è la città che è in cima alla lista e si stima che abbia un potenziale di generazione solare di 18.940 gigawattora (Gwh) su base annua. È seguito da altre città come Los Angeles, Phoenix, San Antonio, New York, San Diego, Jacksonville, Oklahoma, Dallas ed Albuquerque.