galaxy s9

Il presunto Samsung Galaxy S9 Plus, identificato dal numero di modello SM-G9650, è stato avvistato nel database del benchmark AnTuTu. Il dispositivo è caratterizzato dal SoC Snapdragon 845, e la presenza di quest’ultimo suggerisce che il modello testato sia quello che verrà commercializzato negli Stati Uniti e in Cina. Le versioni internazionali, come sempre, saranno basate sul chipset proprietario Exynos 9810.

Lo smartphone è dotato di 64 GB di memoria interna, e questo è in contrasto con i recenti rapporti i quali indicavano la presenza di 128 GB di storage come quantitativo base.

Interessante notare la presenza di ben 6GB di RAM ed un pannello con rapporto di aspetto di 18.5: 9. AnTuTu riporta una risoluzione FHD+, ma sappiamo bene che Samsung imposta nativamente questa risoluzione per risparmiare batteria, nonostante i pannelli siano dei QHD+.

Android è in versione 8.0 Oreo, e il dispositivo supporterà Project Treble di Google. La nuova struttura del sistema operativo dovrebbe – teoricamente – consentire aggiornamenti software più rapidi, a condizione che Samsung decida di utilizzare questa innovativa caratteristica.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 Plus, eccolo nella colorazione Coral Blue

Il produttore coreano ha annunciato ufficialmente che la presentazione di Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus avverrà in occasione del Mobile World Congress 2018, e per la precisione 25 febbraio. Voci recenti suggeriscono che la coppia di ammiraglie Android sarà rilasciata a livello globale già il 16 marzo, ad un prezzo tutt’altro che abbordabile.