21130-firefox-os-2

Era da un po’ che si sentiva parlare della volontà di Mozzilla di sviluppare un sistema operativo mobile per smartphone e tablet.

Dopo aver concretizzato l’offerta mobile per smartphone (i primi dispositivi con il sistema operativo Firefox dovrebbero arrivare entro la fine dell’anno), il CTO (dirigente dell’area tecnogica) di Mozzila Brendan Eich, ha dichiarato che un tablet basato su un loro OS arriverà “il prima possibile”. Già ma, quando di preciso? Non ci è dato saperlo.

Eich è il creatore del linguaggio di programmazione JavaScript nonché  pioniere delle applicazioni web open source sulle quali si baserà il Firefox OS. Quest’ultimo si pone come obiettivo l’estrema versatilità che permetterà di adattarsi a diversi dispositivi offrendo una moltitudine di soluzioni mobili ai propri utenti (a grandi linee, la stessa filosofia di Android).

Mozzilla ha collaborato con Foxconn per la creazione del suo OS ed attualmente Foxconn stessa sta reclutando eserciti di ingegneri per sviluppare applicativi da utilizzare sul nuovo sistema operativo basati sul codice HTML5.

Il concetto di OS mobile, secondo Mozzilla, è completamente diverso da quello al quale siamo tradizionalmente abituati. Non ci saranno più applicativi da scaricare ma applicazioni web “On demand” che all’occorrenza saranno aperte direttamente via internet senza intasare la memoria del dispositivo. Guai però a ritrovarsi in roaming o senza connessione, quindi.

L’applicativo diventa quindi “usa e getta” a beneficio, si spera, delle performance di un terminale che non dovrebbe appesantirsi mai. Speriamo bene!

via