Lenti a contattoSoltanto pochi mesi fa Mojo Vision ha mostrato al pubblico le sue prime lenti a contatto per la realtà aumentata. Grazie all’impiego di quella che è ormai una delle tecnologie più in voga, l’azienda ha realizzato un dispositivo che mira a facilitare al vita di tantissime persone.

Mojo Vision: ecco le prime lenti a contatto AR!

 

Lo scorso anno Ming-Chi Kuo, uno degli analisti più noti, aveva anticipato l’arrivo di lenti a contatto per la realtà aumentata prodotte da Apple, datando la presentazione del dispositivo al 2030-2040. Mojo Vision sembrerebbe aver anticipato il colosso di Cupertino in modo più che evidente.

Le lenti a contatto sviluppate dalla start up si pongono l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di ognuno proponendo un modo alternativo di gestire i dati. Il dispositivo si dimostra infatti in grado di rimpiazzare del tutto uno smartphone e di fungere da supporto agli utenti ipovedenti.

La presenza di appositi sensori permette di gestire il tutto tramite lo sguardo e quindi di realizzare un’interfaccia personalizzata e utilizzare app e altro materiale tramite gli occhi. Sappiamo che ogni lente monta un display MicroLED con diametro di soli 0,5 millimetri e che sarà necessario abbinare le lenti a un dispositivo aggiuntivo che favorirà l’esecuzione di tutte le funzionalità. Il vicepresidente della Mojo Vision dichiara, infatti: “Fondamentalmente, si tratta di darti super poteri”!  

Attualmente risulta ancora impossibile procedere con l’acquisto delle lenti a contatto. L’azienda si trova impegnata nella fase di test che, se superata, porterà allo sviluppo effettivo del dispositivo.

 

Giorgia Leanza
Diplomata in Scienze Umane, Giorgia Leanza è una studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Catania. Appassionata d'arte, letteratura e tecnologia e si rifugia nella scrittura. Coltiva diversi interessi ed ha sempre un nuovo libro sul comodino.