benzina

In seguito ai tagli su benzina e gasolio, bollette calmierate per 5,2 milioni di famiglie con Isee sotto i 12.000 euro e una possibilità per le imprese di risparmiare sui consumi di maggio e giugno per 24 mesi, Mario Draghi ha varato un ulteriore bonus per aiutare gli italiani.

Ciò di cui vi stiamo parlando è il bonus benzina, il quale consente di contenere la forte impennata che hanno subito i prezzi dei carburanti. Per arrivare a tanto, il Governo italiano ha dovuto necessariamente mettere sul piato altri 4,4 miliardi di euro, i quali saranno destinati anche al caro energia.

 

Bonus benzina: cos’è e come funziona nel dettaglio

Per quest’anno, l’importo dei buoni benzina sarà di circa 200 euro, ma non tutti potranno ottenerlo. Infatti, coloro che potranno usufruire di tale beneficio sono le aziende private con i lavoratori dipendenti. Tale bonus non concorrerà alla formazione del reddito e, quindi, non ci saranno tasse da pagare.

Non ci sarà alcun limite o requisito di reddito per poter sfruttare il bonus. Per ora, l’unico limite che si è evidenziato è quello già anticipato, ossia che il benefit è destinato solo ai lavoratori dipendenti di aziende private.

I “fringe benefit” erano già previsti per le aziende. Anche detti buoni acquisto o buoni carburante, durante il periodo più difficile della pandemia, tra il 2020 e il 2021, l’importo di 258,23 euro era stato raddoppiato a 516,46 euro.

Un’ultima importante precisazione: non dovrà essere il lavoratore dipendente a richiedere il bonus ma sarà l’azienda a decidere chi effettivamente potrà beneficiarne e chi no.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.