batteria termicaIn Olanda, alcuni ricercatori hanno svolto i primi test su una batteria termica a base di acqua e sale. L’apparecchio creato può essere ricaricabile, economico ed è totalmente privo di perdita di energia. In futuro potrebbe essere visto come un’alternativa valida al riscaldamento domestico.

Il vapore acqueo e il sale sono i due ingredienti principali e il suo funzionamento entra in atto quando i due componenti cooperano tra di loro, andando a formare dei nuovi cristalli e rilasciando energia termica. Dopo la creazione del calore, acqua e sale vengono divisi rimanendo distanti per immagazzinare l’energia prodotta evitando perdite.

Il prototipo ha una capacità di stoccaggio di energia termica di oltre 200 kWh, un dato molto alto se si considera che è l’ammontare di energia prodotta e immagazzinata di due auto elettriche.

 

La nuova batteria termica contro le spese eccessive per i riscaldamenti domestici

Per ottimizzare la gestione energetica, la batteria ha anche un sistema di misurazione e monitoraggio. Chiaramente, l’installazione prevede anche l’uso di uno spazio ampio. Verranno presi in considerazione, oltre alle scatole “termine”, anche i modelli domestici entro la fine di quest’anno. Di fatto, saranno installate batterie pilota di 70 kWh in Olanda, Polonia e Francia.

Se l’esito dei test sarà positivo, la tecnologia potrà essere presa in considerazione anche per l’accumulo di energia termica negli edifici pubblici, mezzi di trasporto pubblico e quant’altro.

L’innovazione sta portando ad eccellenti risultati in tal senso e l’applicazione di questi strumenti per sostituire il gas in futuro sarà il trampolino di lancio per considerare sempre di più le energie rinnovabili.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.