Il 2022 non è di certo partito con il piede giusto. Dal 1° gennaio sono infatti stati registrati numerosi aumenti in tanti settori. Dai più pesanti di gas ed elettricità, ai più leggeri per le comunicazioni. Ma per quanto insignificanti questi aumenti, se sommati, portano ad una cifra significativa.

Gas, elettricità e cos’altro? Ecco tutti gli aumenti

Come ben saprete, gas ed elettricità hanno subito un aumento vertiginoso, rispettivamente del 41,8% e del 55%. Secondo la stima dell’Unione Consumatori, ogni famiglia spenderà in media 1000 euro in più all’anno solo per queste due bollette.

aumenti gas e luce

Ma non è finita qui. Le stime di Federconsumatori ci danno un’idea (anche se approssimativa) degli aumenti che ci sono stati in tutti gli altri settori. Ecco quali sono:

  • +4,2% per i beni alimentari;
  • +2,3% per le assicurazioni auto;
  • +2,1% per i servizi bancari;
  • +3,4% per le tariffe autostrade e caselli;
  • +3,2% per i trasporti;
  • +2,7% per prodotti e servizi per la casa;
  • +3,4% per le prestazioni sanitarie;
  • +2,6% per i servizi di ristorazione;
  • +1,8% per le comunicazioni.

Inoltre si prevede un aumento anche della Tari, che secondo le previsioni salirà del 3,1%.