rover cinese luna

Il rover lunare cinese ha individuato un oggetto misterioso sul lato opposto della luna ed è ora in viaggio per indagare ulteriormente.

Un sito web affiliato all’agenzia spaziale del paese ha definito l’oggetto come una “capanna misteriosa”, anche se gli esperti ritengono che si tratti probabilmente di un grande masso scavato da un meteorite.

Il rover Yutu 2, che quasi tre anni fa è arrivato con la prima navicella spaziale ad atterrare sul lato oscuro della luna, ha scattato foto dell’oggetto all’orizzonte mentre attraversava il cratere Von Kármán.

Questo lato del nostro satellite lunare non è mai visibile dalla Terra e, prima della missione Chang’e-4, nessuna sonda spaziale aveva mai raggiunto quella parte della superficie a causa di difficoltà di comunicazione.

Chang’e-6 sarà la prima missione che mira ad esplorare il polo sud della Luna. Dovrebbe essere lanciato nel 2023 o nel 2024.

Come si dividono i compiti

Secondo l’autorità spaziale cinese, Chang’e-7 studierà la superficie terrestre, la composizione e l’ambiente spaziale, mentre Chang’e-8 si concentrerà sull’analisi tecnica della superficie.

Secondo quanto riferito, la Cina sta anche lavorando alla costruzione di una base lunare utilizzando la tecnologia di stampa 3D e inviando una futura missione con equipaggio in superficie.

Yutu 2 ha attraversato il cratere Von Kármán, largo 115 miglia (186 km), da quando è atterrato sulla luna attaccato alla navicella spaziale Chang’e-4 il 3 gennaio 2019.

Il mese scorso ha scattato foto di un oggetto misterioso a 80 metri di distanza a nord, proprio all’orizzonte, secondo Our Space, un canale di divulgazione scientifica in lingua cinese affiliato alla China National Space Administration (CNSA).

Si riferiva all’oggetto come a una “capanna misteriosa” (神秘小屋/shenmi xiaowu), sebbene questo sia un nome segnaposto piuttosto che una descrizione accurata di ciò che si pensa sia.

Tuttavia, gli scienziati cinesi sono incuriositi dall’oggetto e Yutu 2 è ora impostato per trascorrere i prossimi 2-3 giorni lunari (l’equivalente di 2-3 mesi terrestri) viaggiando verso di esso per dare un’occhiata più da vicino.

Chang’e 4 è stata la quarta missione della Cina sulla luna e la seconda ad inviare un rover.