bitcoin criptovaluteI prezzi di alcune criptovalute, come il bitcoin o ethereum, sono crollati bruscamente in India a seguito delle segnalazioni. Secondo quest’ultime il governo sta pianificando di introdurre un disegno di legge che vieta l’uso della maggior parte delle criptovalute private.

I prezzi di diverse importanti criptovalute, tra cui bitcoin, ethereum e dogecoin, sono crollati di circa il 15-20%. Secondo il progetto di legge sulla criptovaluta e il regolamento della legge sulla valuta digitale ufficiale, l’estrazione, la detenzione, la vendita, l’emissione, il trasferimento o l’uso di criptovaluta in India è punibile con una multa o la reclusione fino a 10 anni, o entrambi.

Il progetto di legge, presentato martedì, consente l’uso di processi o tecnologie alla base di qualsiasi criptovaluta per esperimenti, ricerche o insegnamenti. L’India sta anche cercando di sviluppare la valuta digitale ufficiale del paese. Il progetto di legge riconosce che i token virtuali hanno vantaggi come una migliore tenuta dei registri e pagamenti transfrontalieri più efficienti. Tuttavia, solleva anche preoccupazioni sul potenziale utilizzo delle criptovalute per il riciclaggio di denaro, sui rischi per i consumatori e sulla minaccia per le finanze del paese.

Bitcoin, Ethereum e dogecoin, un improvviso crollo dei prezzi più unico che raro

Attualmente, non ci sono normative in India sull’uso delle criptovalute. Con il nuovo disegno di legge, il governo sta considerando di vietare “tutte le criptovalute private”, anche se con alcune eccezioni non ancora chiarite. L’app di trading di criptovaluta nazionale WazirX ha assistito a una forte attività degli utenti, che ha portato al suo arresto.

Diversi utenti WazirX, nel tentativo di vendere i propri investimenti, si sono lamentati di non essere stati in grado di acquistare o vendere criptovalute sulla piattaforma. Il CEO di WazirX, Nischal Shetty, ha chiesto agli investitori di non farsi prendere dal panico e di mostrare fiducia nelle criptovalute. “Questa non è la fine, ma l’inizio delle normative sulle criptovalute in India”.

“Oltre 15 milioni di persone possiedono criptovalute in India. Il crollo del mercato interno, tuttavia, non ha influito sul mercato globale delle criptovalute. Dopo queste deliberazioni, fonti vicine al governo hanno anche indicato che il governo sta cercando di regolamentare le criptovalute scoraggiando il commercio e imponendo tasse pesanti piuttosto che divieti assoluti sui token virtuali. Il primo ministro Narendra Modi ha anche presieduto di recente una riunione ad alto livello sull’uso delle criptovalute.