Manca poco alla presentazione della gamma iPhone 13, appuntamento dovrebbe essere ufficializzato a breve per il 14 settembre prossimo, ma le indiscrezioni non accennano a diminuire.

Alla già corposa serie di rumor sui nuovi smartphone di Apple si sono aggiunte nelle scorse ore altre due anticipazioni: una sulle prestazioni del SoC A15 Bionic, l’altra sul nuovo caricatore MagSafe. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple iPhone 13 con A15 batterà la concorrenza

Interessanti dettagli sulle prestazioni di cui sarà capace il fulcro della piattaforma hardware degli iPhone 13 vengono forniti dal leaker Tron (@FrontTron). Le informazioni si concentrano in particolar modo sulla GPU della piattaforma A15 Bionic, che, secondo alcune prove preliminari sarebbero di livello molto alto. Nel test Manhattan 3.1, compreso nella suite di benchmark di GFXBench, la GPU integrata di iPhone 13, si tratta di un’unità messa alla prova a luglio scorso, avrebbe ottenuto un risultato massimo di 198 fps.

Le prestazioni sarebbero calate nella seconda tornata di test a 140-150 fps a causa del throttling, ma risulterebbero comunque superiori a quelle di un altro agguerrito concorrente pronto al debutto, l’Exynos 2200 di Samsung con GPU AMD, e alla GPU dell’attuale A14 Bionic. Nonostante il throttling, quindi, le prestazioni grafiche del nuovo chip Apple sono risultate superiori rispetto a quelle massime del chip Samsung, che a sua volta registra performance simili a quelle dell’A14 Bionic. 

Si tratta di dati incoraggianti, anche se bisogna prenderli ancora con le pinze perché si tratta di prodotti in fase di sviluppo, i driver grafici della GPU AMD usata nell’Exynos ad esempio, sono ancora in beta. È qualcosa in più di un rumor invece il riferimento allo sviluppo di una nuova versione del caricatore MagSafe. L’accessorio è stato certificato a fine agosto dalla FCC statunitense, e la relativa documentazione è stata avvistata recentemente in rete. Che dire, non ci resta che attendere ancora qualche giorno per scoprirlo.