Green Pass: tutto ciò che c'è da sapere sulla questione trasporti pubblici e scuole

Giovedì 9 settembre sapremo la verità: quali saranno le attività a cui sarà possibile accedere solamente se si è in possesso del certificato verde? O forse dovremmo dire: cosa potrà fare chi non ha il Green Pass? Il decreto del premier Draghi parlerà chiaro tra pochissimo.

Green Pass: cosa si potrà fare senza certificato?

Pubblica amministrazione Una delle prime categorie ad essere raggiunte dal nuovo provvedimento sarà quella dei lavoratori della pubblica amministrazione. Dopo le dichiarazioni del sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che aveva annunciato “il ritorno in presenza e alla normalità dei dipendenti degli uffici comunali e pubblici”, l’intenzione è stata riconfermata anche da Roberto Speranza: “L’obbligo resta una soluzione da valutare in futuro ma di certo si può procedere sull’estensione del green pass per garantire la sicurezza e contrastare il virus. Ad esempio per i dipendenti della pubblica amministrazione”. Un pensiero condiviso anche dal ministro della P.a. Renato Brunetta: “È una patente di libertà, io lo estenderei a tutto il mondo del lavoro, pubblico e privato”. 

Lavoratori nei settori dove è già obbligatorio Ristoratori, baristi, camerieri, dipendenti di cinema e palestre. Sembra proprio che il nuovo decreto li renderà partecipi, obbligandoli a esibire la prova di avvenuta vaccinazione (o di tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore) per poter accedere ai luoghi di lavoro.

Trasporto locale Dal primo settembre è obbligatorio mostrare il Green pass per salire su treni, aerei o autobus che attraversano più di una regione. Le uniche eccezioni riguardano il trasporto pubblico locale, (almeno per il momento) perché potrebbero essere coinvolti anche bus, tram e metropolitane. Il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini intanto precisa: “Le norme già permettono, attraverso ordinanze locali, che ausiliari del traffico e dipendenti delle aziende di trasporto possano fare verifiche anche sul rispetto dei protocolli sanitari”. Speranza invece dichiara: “Green pass per il trasporto pubblico locale? Non mi risulta”. 

Studenti over 12 L’obbligo in questo caso è già in vigore per docenti e studenti universitari, ma l’intenzione è di estenderlo anche agli over 12. La proposta arriva dal ministro Franceschini, anche se appare una probabilità molto bassa.

Lavoratori del settore privato Draghi ha intenzione di coinvolgere tutti i lavoratori anche nel settore privato. Tra i sostenitori della misura c’è il ministro del Lavoro Orlando, che la considera “la strada migliore per evitare di dover tornare a chiusure, a lockdown, a fermi delle attività produttive e sociali”.