unicredit-utenti-in-pericolo-nuova-email-hacker

Sono tutti in pericolo gli utenti UniCredit che hanno un conto corrente online attivo. A mettere a rischio i loro risparmi è una nuova email hacker. Non è la prima volta che i clienti di questa banca si trovano di fronte a simili truffe online. Per questo è importante non abbassare la guarda e rimanere aggiornati sulle ultimissime novità in merito a cybercrimine e frodi informatiche. Scopriamo insieme questo SMS incriminato, perché è pericoloso e come difendersi.

 

UniCredit: nuova email truffa mette in pericolo i risparmi dei suoi clienti

Si tratta di una nuova email truffa a mettere in pericolo i risparmi dei clienti della nota banca UniCredit. All’apparenza innocua, sembra proprio essere stata inviata dall’istituto di credito. Infatti per grafica è identica, ma cambia di contenuto perché mancano alcuni dati. Allo stesso tempo contiene anche informazioni che la banca originale non invierebbe mai tramite email. Ecco una parte del contenuto:

Gentile cliente UniCredit, con questa email ti informiamo che abbiamo disattivato tutte le operazioni online con la tua carta di credito e le funzioni del tuo conto UniCredit“.

Immaginatevi solo come può sentirsi un utente che riceve un messaggio di questo tipo dalla sua banca. Non è difficile pensare che molti vanno in panico leggendo questa email. Difatti, è proprio uno degli obbiettivi dell’hacker che ha realizzato questa truffa UniCredit. Mettere in allarme il cliente che, per riattivare tutte le funzioni del conto, dovrà cliccare sul link contenuto nel corpo della mail.

Ovviamente non si tratta di una pagina ufficiale UniCredit, bensì dell’esatto clone con la quale i cybercriminali possono carpire e rubare le credenziali di accesso del povero malcapitato. Ecco come riescono ad accedere in modo facile, veloce e pulito al conto corrente online della vittima.

Stessa cosa sta succedendo con un nuovo SMS truffa di Intesa Sanpaolo. Anche qui non si tratta di una comunicazione della banca, ma di un tentato furto ai danni dell’utente che lo ha ricevuto.

 

Come difendere il conto corrente da questi attacchi hacker

Difendere il proprio conto corrente da questi attacchi hacker non è difficile. La prima cosa da fare è non prendere in minima considerazione email o SMS che contengono messaggi di allarme senza averli prima verificati tramite i canali ufficiali della propria banca.

UniCredit non invia mai contenuti con link di accesso diretto alla Home Banking. Quindi non bisogna cliccare su quelli di dubbia provenienza. Inoltre è sempre bene verificare il dominio della pagina web a cui si viene reindirizzati. È facile accorgersi se il sito non è sicuro perché non inizia con “https”, ma “http“.

Infine, mai e poi mai si devono comunicare a terzi i propri dati personali. Nessuna banca chiederebbe al proprio clienti di fornirgli nome e cognome, informazioni sensibili e credenziali di accesso tramite email, SMS o chiamata Call Center.