diesel-motore-preferito-nonostante-le-auto-elettriche

Nonostante la spinta dell’Europa verso le auto elettriche, in Italia il diesel rimane il motore preferito da chi vuole acquistare un veicolo. Quali sono i motivi che ancora oggi gli fanno vincere il podio contro le full electric? Scopriamoli insieme e capiremo che non sono poi così fuori dalla realtà dei fatti. Le nuove tecnologie sembrano non convincere ancora anche se green.

 

Diesel sfida l’elettrico e vince

Ebbene sì, ancora una volta non c’è partita per l’elettrico che, sfidato dal diesel, perde senza se e senza ma. Una sconfitta inesorabile anche se dalla sua avrebbe consumi ridotti e impatto ambientale zero, a detta dei più.

Anche se non sembrano essere vere queste affermazioni, perché confutate da ricerche e studi che vedono il diesel meno inquinante dell’elettrico, vogliamo concentrarci su altre motivazioni. Si tratta di scelte che vertono più sul pratico che sul teorico o sull’eco friendly.

  1. Per le auto diesel ci sono molte più stazioni di servizio per il rifornimento. Questo è un dato di fatto oggettivo e, per ora, vincente. Infatti, per i veicoli elettrici le colonnine di ricarica non sono ancora sufficienti così da poter definire gli spostamenti tranquilli, soprattutto se lunghi.
  2. Il tempo per un pieno nelle auto diesel è di una decina di minuti al massimo. Di contro, le auto elettriche richiedono delle ore prima di poter essere ricaricate completamente. Questo è decisamente scomodo per chi viaggia parecchio e, a metà strada, deve effettuare una ricarica.
  3. Il prezzo delle auto diesel è decisamente inferiore a quello delle elettriche. Infatti il costo di queste ultime è ancora troppo alto se paragonato a quello delle altre auto della medesima categoria.
  4. Un’auto diesel, con un pieno, percorre circa 800 km. Un ottimo risultato che, se confrontato con i 600 km massimi di una elettrica, la fanno vincere a occhi chiusi.

Insomma, le auto elettriche oggi non convincono ancora. Chi utilizza un veicolo per muoversi in continuazione o per fare lunghe percorrenze, preferisce ancora il buon vecchio motore diesel.