Asteroide

No, non si tratta di una fake news. A quanto pare gli Stati Uniti hanno intenzione di bombardare un asteroide. Così facendo, sarebbe la prima volta nella storia dell’uomo che si proverà a cambiare la rotta di un corpo celeste. Questa è la nuova missione della NASA, la quale prende il nome di Dart. Quello che accadrà sarà che verrà lanciata una navicella spaziale da una base in California, negli States, per poi successivamente andarsi a schiantare su un asteroide alla velocità di 24.000 chilometri orari. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Asteroide: anche l’Italia parteciperà a questo schianto

L’asteroide di cui stiamo parlando si chiama Dimorphos. Il suddetto è largo 106 metri e orbita 11 milioni di chilometri dal nostro Pianeta intorno ad un corpo decisamente più grande. In base a ciò che dicono gli esperti, il corpo celeste non è un vero e proprio pericolo per la Terra, ma è stato scelto poiché in futuro lo potrebbe diventare.

Il prossimo autunno incomincerà la missione e finirà a fine novembre. Tuttavia, i tempi non saranno rapidi, infatti ci vorrà più di un anno per raggiungere la destinazione. Nel caso in cui tutto dovesse andare come programmato, l’impatto della navicella rallenterà l’orbita dell’asteroide di 4 minuti. Può sembrare poco? In realtà gli esperti dicono che una sorta di “bombardamento” a milioni di chilometri potrebbe arginare un impatto molto pericoloso di un corpo del genere. A quanto pare, nella missione anche l’Italia sarà presente: a trasmettere il video dello schianto sarà LiciaCube, un satellite dell’Agenzia spaziale italiana.