dvbt2Arriva il nuovo digitale terrestre con il nuovo protocollo DVBT2 che presto raggiungerà tutto il territorio nazionale. Il processo di transizione al nuovo tipo di segnale è già iniziato e, secondo il programma, verrà completato entro il 2022. Il passaggio al nuovo segnale dovrebbe risolvere i problemi legati alla trasmissione che affliggono numerose aree del paese.

Una volta avvenuto il passaggio al nuovo protocollo DVBT2, per poter continuare a guardare i programmi del digitale terrestre sarà necessario munirsi di un decoder che supporti il segnale o, in alternativa, acquistare un nuovo televisore. Il cambio di protocollo però, oltre alla risoluzione dei problemi legati al segnale, porterà con se anche un’altra possibilità; presto infatti sarà possibile guardare il digitale terrestre direttamente dal proprio smartphone.

DVBT2: come guardare la TV pubblica dal cellulare

 

Grazie al nuovo protocollo DVBT2, una volta completata la transizione, sarà possibile ricevere i canali del digitale terrestre direttamente sul proprio smartphone, il tutto senza alcun consumo di Giga. Per farlo però sarà necessario dotarsi di una speciale chiavetta; grazie a questo strumento sarà possibile sintonizzarsi con il segnale della televisione pubblica senza consumare i propri dati per internet come avviene invece con i servizi di streaming.

Il costo di questa speciale chiavetta si aggira intorno ai trenta euro; una spesa tutto sommato accessibile se si pensa al possibile risparmio su internet. Una grande possibilità insomma; specie per chi di solito è costretto a compiere lunghi viaggi e, grazie a questo strumento, potrà guardare la televisione pubblica senza alcun costo aggiuntivo.