blank

Una serie di importanti novità arrivano per il settore delle tv a pagamento. Sky e DAZN a partire dalla prossima estate divideranno le loro esclusive: se la tv satellitare proporrà agli abbonati le competizioni europee di calcio (compresa la Champions League), DAZN avrà l’esclusiva assoluta per la Serie A. Proprio in nome di questa divisione, molte persone sceglieranno la via dello streaming IPTV.

 

IPTV, rischi e sanzioni per lo streaming illegale

Lo streaming illegale è certamente la soluzione ideale per quegli abbonati che desiderano risparmi sui costi mensili per Sky e DAZN. Attenzione però a tutti i possibili rischi che si celano per la visione quasi gratis dei contenuti a pagamento.

Gli utenti che optano per lo streaming illegale si espongono in primo luogo ad una serie di truffe. Dato che i malintenzionati che promuovono tali tecnologie si muovono su WhatsApp e Telegram, tante persone si trovano a pagare una quota di abbonamento senza ricevere nulla in cambio.

Per quanto riguarda le sanzioni vere e proprie, i clienti che optano per l’IPTV corrono il rischio di una sanzione sino a 30mila euro con la possibile reclusione per recidiva sino a tre anni.

L’IPTV oltre alla tecnologia dei pezzotti si serve ora anche di un’altra via. I clienti che vogliono guardare Sky e DAZN senza un ticket regolare hanno la possibilità di optare per i canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.