Postepay e il rischio phishing: cos'è e cosa si rischia con i messaggi truffa

Avere in tasca una carta di credito, di debito o magari prepagata può essere un grande vantaggio soprattutto con gli incentivi attuali. Ovviamente tutto ciò può comportare tanti benefici anche non portandosi dietro il contante, il quale a volte può rappresentare motivo di paura o magari altro.

Di certo ci sono tantissime carte ottime in Italia, ma la più diffusa di tutte è di sicuro la Postepay. Questa allo stesso tempo però è anche la più bersagliata dei truffatori in quanto questi ultimi sanno benissimo di poter truffare molte più persone rispetto alle carte della concorrenza. Spesso infatti arrivano tentativi di phishing nascosti in alcuni messaggi, i quali hanno lo scopo di riuscire a capire quali sono le credenziali di accesso ai conti. I truffatori infatti mireranno a svuotare i conti correnti, il tutto in poco tempo e senza che l’utente se ne accorga.

 

Postepay: il nuovo tentativo di phishing che mette in difficoltà tantissimi utenti, ecco il messaggio

Gentile utente

Con la presente email, ti informiamo che la tua utenza e le funzioni del tuo conto Intesa sono state temporaneamente disabilitate. Abbiamo applicato queste restrizioni sul tuo conto perchè hai raggiunto una soglia di attività che richiede la verifica obbligatoria di alcune delle tue informazioni

Non potrai più prelevare denaro o effettuare pagamenti con la tua carta se non procedi con l’aggiornamento del tuo profilo Online Banking.

Puoi effettuare l’aggiornamento del tuo profilo sul nostro sito, cliccando sul link seguente:

LINK: AREA CLIENTI POSTEPAY

Ti ringraziamo per la tua collaborazione!

Assistenza Clienti Postepay