blank

Marcia indietro del Governo sui matrimoni: anche in zona bianca servirà il Green Pass per potervi partecipare.

La Certificazione Verde, che entro luglio verrà adottata in tutta Europa per permettere il regolare svolgimento di concerti, viaggi di piacere e anche matrimoni, sarà indispensabile per accedere ai festeggiamenti anche in quelle regioni individuate come bianche, diversamente da quanto comunicato in precedenza.

Ma in cosa consiste il Green Pass, e come ottenerlo sul proprio smartphone? Ecco le informazioni che vi servono.

Green Pass, indispensabile per partecipare ai matrimoni anche in zona bianca

Il Green Pass, o Certificato Verde, consiste nell’attestazione di avvenuta somministrazione di almeno una dose del vaccino, di guarigione dal Covid-19 o di negatività al tampone (rapido o molecolare).

Nello specifico, permetterà di certificare:

  • Avvenuta somministrazione del vaccino o dell’intero ciclo vaccinale (per i vaccini che richiedano più di una dose). In questo caso il certificato ha durata di sei mesi dalla vaccinazione o dal termine del ciclo vaccinale.
  • Avvenuta guarigione a seguito di infezione da Covid con eventuale somministrazione delle dosi di vaccino qualora necessario. Anche in questo caso il certificato ha durata di sei mesi dal momento dell’effettiva guarigione.
  • Test molecolare o test rapido negativo entro le 48 ore precedenti all’evento.

Per chi abbia ricevuto il vaccino, sull’apposita sezione del Sistema Sanitario Regionale che ha provveduto a somministrarlo sarà presente l’attestazione dell’avvenuta vaccinazione. Allo stesso modo, bisognerà presentare copia digitale del certificato di guarigione, così come del test molecolare o rapido riferito alle 48 ore precedenti all’evento.

Queste soluzioni sono esclusivamente temporanee, in attesa dell’implementazione di una sezione dedicata al Green Pass sull’app IO, l’app dedicata ai servizi della Pubblica Amministrazione. Per intenderci, la stessa del programma Cashback di Stato e del Bonus Vacanze.

A breve dunque questi dati potranno essere caricati direttamente lì, semplicemente scansionando un QR code. Ulteriori istruzioni sull’utilizzo saranno date al momento del lancio di questa funzionalità.