Cartelle Esattoriali

Si sta per delineare un’estate da incubo per molti italiani, con il Fisco che è pronto ad inviare nelle case dei cittadini una serie di cartelle esattoriali con firma da parte dell’Agenzia delle Entrate. Lo stop all’invio dei tributi in arretrato sta per giungere ad un suo termine.

 

Fisco, a breve il possibile sblocco per le tasse

La deadline per il blocco dei pagamenti inerenti il Fisco è quella del 31 Maggio. La data, durante gli ultimi mesi, è stata più volte spostata in avanti a causa dell’emergenza pandemica che ha riguardato un po’ tutti i cittadini italiani. La precedente scadenza era fissata per il 30 Aprile.

A differenza delle precedenti occasioni, i rumors parlano di uno sblocco del Fisco già a partire dal prossimo mese di Giugno. Con il miglioramento della grave situazione pandemica non avrebbe più grande impatto la misura del blocco, delineata come agevolazione per i privati cittadini e per le Partite IVA.

Le cifre che sono a disposizione dell’Agenzia delle Entrate prevedono un immediato invio di 50 milioni di cartelle esattoriali. In totale, il numero dei cittadini coinvolti è superiore ai 9 milioni di unità.

Le principali operazioni di sblocco per l’invio delle cartelle esattoriali da parte del Fisco potrebbero partire quindi già dal prossimo mese di Giugno. Come già previsto in un piano apposito dall’Agenzia delle Entrate, l’ente si avverrà del supporto logistico e strategico di Poste Italiane. Per l’effettiva spedizione di tutte le cartelle potrebbero essere necessari tempi molto lunghi. L’obiettivo è quello di concludere le operazioni entro il mese di Dicembre.