astrazeneca-motivo-casi-trombosi-vaccino

Il più grande rischio dietro il vaccino di AstraZeneca, che va sottolineato il fatto che rimane un trattamento sicuro, è il rischio di coaguli di sangue i quali a loro volta possono portare a eventi trombotici. Ci sono possibili diverse spiegazioni dietro all’effetto collaterale in questione e una possibilità sembra essere legata all’alcool.

L’alcool, non c’è molto da girarci intorno, è considerato un veleno per il corpo, ma non è una novità. Se consumato con parsimonia, non causa problemi e può anche avere effetti positivi, anche se però cambia da persona a persona. Uno degli effetti proprio delle bevande alcoliche è proprio causare una coagulazione anomala del sangue.

In sostanza, essendo l’alcool una sostanza che può provocare coaguli di sangue, consumarlo prima e anche dopo aver ricevuto un vaccino, soprattutto basato su un vettore virale come AstraZeneca, il rischio aumenta. Non è la causa principale, ma può risultare un’aggravante per i casi di trombosi.

 

Il vaccino di AstraZeneca

Dietro il vaccino di AstraZeneca c’è sempre stato un problema di immagine. Era quello che si aspettava di più in Unione Europea tanto che le dosi ordinate erano tantissime. Poi sono arrivati i problemi sui dati legati alle sperimentazioni tanto che l’approvazione è arrivata in ritardo rispetto alle previsioni.

Successivamente, sono nati tutti i problemi legati ai possibili effetti collaterali e nello specifico proprio i coaguli di sangue. Sono una realtà tanto che il vaccino è stato bloccato per una settimana e in certi paesi non è stato più utilizzato. Detto questo, rimane sicuro soprattutto in alcune fasce di età.