Casa di Carta

L’addio di Álvaro Morte, alias Il Professore, a La Casa di Carta 5 ha lasciato tutti sgomenti. Nessuno si sarebbe aspettato un video tanto emozionante e commovente al tempo stesso. È normale che ogni singolo attore non solo si sia affezionato al personaggio che ha interpretato per anni, ma abbia instaurato un legame profondo con staff e colleghi a cui dispiace dire addio. Tuttavia come recita un antico detto “non tutti i mali vengono per nuocere“. Ecco cosa c’è realmente dietro l’addio del Professore a La Casa di Carta 5.

 

Un addio straziante, quello di Álvaro Morte, ma che nasconde qualcosa su La Casa di Carta 5

Si tratta di un video quasi straziante quello pubblicato da Álvaro Morte sul suo profilo Instagram mentre si allontana dal set cinematografico: “Lasciando per l’ultima volta il set de La casa di Carta. Non servono parole. Sono grato per tante cose, per tutto. Per i fan (la prima cosa, ovviamente), l’intero team di Vancouver Media e Netflix. E sono grato anche a te, mio caro Professore, Mi mancherà così tanto passare bei momenti con te. Grazie“. Insomma un saluto davvero commovente.

Tutti ricordano gli inizi de La Casa di Carta quando ancora non era così apprezzata. Poi ecco Netflix che ci crede e la rileva partendo con la prima stagione. Un vero e proprio successo, amata da tutti coloro che l’hanno vista senza riuscirsi a staccare dal primo all’ultimo episodio. Ad ogni modo dietro ogni addio ci sono sempre più significati. É vero che Morte, probabilmente, non reciterà più in questo personaggio, ma è altrettanto vero che questo indica la fine delle riprese.

 

Finite le riprese non ci resta che attendere l’uscita

Se sono finite le riprese dei nuovi episodi ciò vuol dire che a breve uscirà La Casa di Carta 5. Di conseguenza non ci vorrà ancora molto tempo prima che i fan di questa serie TV potranno godersi gli ultimi episodi.

Ma siete così sicuri che La Casa di Carta 5 sarà davvero il finale di stagione? Secondo alcune indiscrezioni pare proprio di no. Se siete curiosi di sapere il perché vi consigliamo di leggere subito questo nostro recente articolo pubblicato qui su Tecnoandroid.

VIAVia