Android Auto

Continuano gli aggiornamenti ad Android Auto. Molti in questi mesi, forse anche troppi, si sono accavallati. Tra uno e l’altro il tempo non è stato abbastanza per metabolizzare e capirne le nuove funzioni. Se siete in confusione e cercate qualcosa che ve la risolva, vi aiutiamo noi a chiarire le idee elencandovi in breve tutte le novità.

 

Un mix di novità per Android Auto: è necessario fare chiarezza

Gli ultimi mesi hanno visto per Android Auto un mix di novità davvero importanti. Dalle nuove funzionalità alla risoluzione di alcuni bug, non c’è stato il tempo nemmeno per respirare. Buon segno diranno i più, vuol dire che Google è al lavoro per migliorare l’esperienza degli utenti coni il suo sistema di infotainment. E hanno ragione, ma a volte la confusione è dietro l’angolo e il rischio di perdersi qualcosa è reale.

 

Ecco un elenco sintetico e pratico se forse vi siete persi qualcosa

Ecco quindi tutte le migliori novità finora uscite per Android Auto. Partiamo dalla più recente e via di seguito. Aiuteranno tutti a chiarire quali aggiornamenti sono usciti e come sfruttare al meglio le novità.

  • È stata aggiornata l’app di Spotify per Android Auto. Oltre a diversi miglioramenti ora è possibile selezionare una traccia dalla playlist per la riproduzione.
  • Ampliata la gamma delle applicazioni compatibili con Android Auto. Non sono più solo le famosissime Google Maps e Waze a fare da padrone. Da poco sono stati introdotti altri navigatori satellitari tra cui TomTom e l’apprezzatissimo Sygic. Quest’ultimo però sta deludendo i suoi utenti.
  • Android Auto sta anche migliorando la modalità notturna di Google Maps, cercando di renderla più funzionale. Attualmente non si sa ancora quali funzioni saranno implementate.
  • Non poteva mancare lo split screen che permette di visualizzare due attività contemporaneamente sullo schermo dell’auto. Una funzionalità davvero comoda per avviare una telefonata e nel frattempo continuare ad avere sotto controllo il navigatore.
  • Addio alla Driving Mode di Android Auto. Infatti a breve, come già sta succedendo in Germania, gli utenti non potranno più governare il sistema di infotainment dallo smartphone. Potranno infatti interagire solo attraverso i comandi fisici e vocali.
  • Infine non potevano mancare i giochi. Un viaggio è divertente se animato. Sono semplici quiz con i quali tutta la famiglia a bordo dell’auto può interagire attraverso i comandi vocali.