TIM

Brutte notizie per tutti coloro che hanno un piano voce e dati mobile TIM attivo in uno smartphone di vecchia generazione. Con il nuovo business plan dell’operatore telefonico è meglio che si preparino subito a comprarne uno nuovo. Altrimenti dovranno dire addio a internet. Ecco come mai e quando la connessione cesserà di funzionare.

 

TIM si prepara a dismettere la rete 3G

Il motivo per cui uno smartphone di vecchia generazione non sarà più in grado di funzionare per la navigazione internet è subito spiegato. Come Vodafone, anche TIM ha stabilito i piani per dimettere la rete 3G. Quindi a breve tutti i dispositivi che possono connettersi solo alla rete di terza generazione saranno utilizzabili unicamente per ricevere e effettuare chiamate o SMS.

In sostanza tutti coloro che hanno un piano voce e dati attivo con TIM e uno smartphone di vecchia generazione dovranno cambiare dispositivo o operatore telefonico. Tuttavia la seconda opzione non la consigliamo visto che tutti gli operatori mobili sono ormai verso la dismissione della rete 3G. Quindi si posticiperebbero i tempi, ma alla fine sarebbe inevitabile.

Lo switch off della rete 3G per Vodafone non solo era iniziato a dicembre dello scorso anno, ma è anche già terminato a febbraio 2021. Ciò vuol dire che tutti i suoi clienti non possono più navigare in 3G. TIM invece ha deciso di avviare i piani di dismissione un po’ più tardi e terminerà le operazioni entro il 2022. In altre parole non c’è più tempo per chi deve cambiare smartphone. Meglio approfittare delle offerte di Euronics o Unieuro finché sono disponibili per tutto questo mese.

TIM dovrà concludere per forza lo switch off entro il 2022 perché esattamente il 31 dicembre 2021 termineranno le licenze per lo standard UMTS e UMTS 2100 MHz. Queste ultime dovranno servire a potenziare la rete 5G e a funzionare insieme a quelle già dedicate a quella 4G.