Iliad

Iliad pensa ad un futuro sempre più incentrato sui servizi. Il provider francese, dopo aver creato una grande base di utenti grazie alle sue promozioni low cost, vuole osare per arrivare al livello di TIM, Vodafone e WindTre. La strada di Iliad nel campo dei servizi sarà segnata dalla disponibilità delle reti in Fibra ottica e dal lancio del 5G.

 

Iliad, posizione di attesa sul possibile addio alle reti 3G

La sperimentazione del 5G di Iliad in Italia è già partita da qualche settimane. In questa fase, ovviamente, la tecnologia è disponibile solo per una piccola parte di pubblico nelle principali aree metropolitane nel paese. L’obiettivo è quello di estendere la tecnologia nel più breve tempo possibile – forse già entro il 2022 – alla maggioranza degli abbonati sul territorio italiano.

L’investimento sempre più insistente di Iliad sul 5G potrebbe portare a delle ripercussioni dirette in altri servizi. In linea con gli altri operatori, infatti, il gestore francese sta valutando la possibilità di un processo di dismissione per le sue attuali linee 3G.

In Italia già altri gestori hanno opzionato tale ipotesi. Vodafone e TIM, ad esempio, prevedono nel futuro a medio termine un totale abbandono delle reti 3G. I due provider già hanno fatto partire i percorsi di dismissione su base nazionale.

La posizione di Iliad, ad ogni modo, sembra essere almeno per il momento più attendista. Il gestore francese ancora non garantisce al pubblico la copertura omogenea del territorio con le sue reti e il 3G resta strategico in quelle aree della nazione meno urbanizzate. Per questa ragione, è plausibile che almeno per il 2021 il 3G continuerà ad essere disponibile.