Vodafone mai come in questo periodo storico è proiettata verso il futuro. Nel nostro paese, il 2020 ha rappresentato un punto di snodo per il gestore britannico. Vodafone, infatti, ha dimostrato nel corso degli ultimi mesi di essere leader nel campo delle innovazioni e delle telecomunicazioni. In questo senso si spiegano gli investimenti sempre più ingenti del gruppo sul 5G. 

 

Vodafone, la decisione sul futuro di 3G e del 4G

Il futuro di Vodafone è sempre più indirizzato verso la capillare distribuzione delle linee 5G nel nostro paese. Questi passi in avanti, però, hanno spinto i dirigenti del provider a rivedere le strategie per il 4G, ma sopratutto per le reti 3G. 

Gli investimenti sempre più importanti sul 5G richiedono dei sacrifici. Al fine di garantire agli utenti tecnologie sempre a passo con i tempi, Vodafone sta per partire con una campagna di dismissione per il 3G.

A breve, le reti 3G di Vodafone non saranno più disponibili nel nostro paese. La campagna di dismissione doveva già partire entro lo scorso novembre per poi concludersi nel prossimo mese di Gennaio. In questa parte conclusiva del 2020, la timeline è stata leggermente modificata nella forma. ma non nella sostanza. Il programma di dismissione per il 3G partirà quindi ora, il prossimo 15 Gennaio 2021. Entro il 28 Febbraio, la tecnologia non dovrebbe essere più operativa per gli utenti.

Senza il 3G, il livello base per la connessione internet sarà rappresentato dalle linee 4G. Anche per questa tecnologia, Vodafone prevede investimenti a breve con una campagna di potenziamento per rendere omogenea la distribuzione delle linee.