WhatsApp aggiornamento messaggi vocaliI migliori trucchi WhatsApp restano celati rendendosi disponibili all’attenzione di pochi eletti. La questione privacy è entrata nel pieno delle sue facoltà nel momento in cui Facebook ha deciso di modificare la policy 2021, cosa che ha spinto oltre 100 milioni di persone a valutare la comoda alternativa Telegram Messenger.

In virtù di queste alterazioni alle condizioni di utilizzo tanti si sono chiesti come aumentare la riservatezza senza abbandonare l’applicazione tanto amata. In questo caso c’è poco da fare ma si può operare molto per quanto riguarda la gestione delle spie. Scopriamo insieme in che modo possiamo bypassare la sete di curiosità di amici, partner e parenti.

 

Come incentivare la privacy WhatsApp con una funzione che pochi conoscono

Il rischio di affidarsi ad un’applicazione che mal gestisce i dati personali degli utenti si corrisponde al fatto che questi possano essere diffusi in rete alla mercé dei migliori offerenti. Situazioni pericolose ed anche fastidiose cui si deve necessariamente porre rimedio in tempi brevi.

Mentre alcuni utenti valutano le alternative i più scrupolosi applicano i consigli anti spionaggio con l’uso di una funzione da utilizzare contro chi ha “l’occhio lungo”. Una situazione che potrebbe presentarsi in luoghi pubblici come metropolitane, luoghi di lavoro o altre situazioni.

Per WhatsApp, come per altre applicazioni sensibili, è possibile sfruttare una funzione che consente di tenere lontani i messaggi da occhi fin troppo indiscreti. Per ottemperare la richiesta possiamo affidarci ad una feature rinvenibile all’interno delle Impostazioni dell’app. Direttamente da qui possiamo scorgere la sagoma di un’opzione presente sotto la voce di menu Notifiche. Scorrendo fino in fondo alla lista, infatti, troviamo la voce “mostra anteprime“.

Da qui possiamo scegliere se mostrare il contenuto del messaggio Whatsapp a telefono sbloccato o se non mostrarlo affatto. Una piccola modifica che può sicuramente aumentare la privacy degli utilizzatori. In alternativa alcuni sviluppatori e programmatori di launcher consentono di nascondere anche lo stato di visibilità delle app nel momento in cui si apre il menu multitasking nella fase di passaggio da un’app all’altra.