Honor, Qualcomm, Snapdragon 888, smartphone pieghevole, Honor V40,

Nelle prossime settimane e nei mesi a seguire è atteso il debutto di vari smartphone realizzati da Honor. Il brand completerà finalmente il percorso di separazione da Huawei e inizierà a presentare device totalmente sviluppati in autonomia.

Il primo passo è atteso con il Honor V40 Lite Luxury Edition che debutterà nei prossimi giorni. Il device avrà ancora legame con la precedente gestione ma al tempo stesso vuole indirizzare la nuova rotta per il brand.

L’attenzione però è tutta rivolta per i prossimi terminali in arrivo. Honor realizzerà certamente dei dispositivi top di gamma a cui si affiancherà anche uno smartphone pieghevole. Stando alle parole di Zhao Ming, CEO dell’azienda, l’obiettivo è quello costruire prodotti di altissimo livello in grado di superare la concorrenza.

Honor vuole diventare uno dei brand di riferimento

Il riferimento diretto è Huawei, infatti Honor con i propri flagship vuole competere direttamente con la serie Mate e la serie P. Per raggiungere questo obiettivo, il brand si affiderà a partner d’eccellenza. Tra i vari fornitori contattati per realizzare i dispositivi spiccano i nomi di AMD, Intel, Microsoft, Samsung e MediaTek.

Inoltre, sembra confermato che i flagship di Honor equipaggeranno il SoC Qualcomm Snapdragon 888 e il primo device potrebbe già arrivare a luglio di quest’anno. Nello stesso periodo inoltre, è previsto il debutto dello smartphone pieghevole.

La collaborazione con queste grandi è possibile in quanto Honor non è più legata a Huawei. L’ex brand capogruppo è ancora sotto il vincolo del BAN, mentre l’azienda di Zhao Ming è libera da ogni impedimento. Questo significa che è molto probabile il ritorno dei Google Mobile Service e che si sta lavorando ad un accordo con Google.