blank

Computer e smartphone hanno contribuito a far sì che la scrittura a mano occupasse un posto secondario nella vita di tutti i giorni. Con la crescente penetrazione della tecnologia digitale nelle scuole e nelle università, poi, molti ricercatori si chiedono: l’apprendimento ne risentirà? Diversi studi hanno dimostrato i vantaggi di prendere appunti a mano. Tra gli altri vantaggi, promuove un’elaborazione più approfondita delle informazioni, poiché è più probabile che gli studenti riformulino la spiegazione ascoltata con parole proprie piuttosto che trascriverla alla lettera sul laptop. 

I recenti risultati ottenuti dal team di Audrey van der Meer, dell’Università norvegese di scienza e tecnologia, vanno nella stessa direzione: la scrittura a mano incoraggia un’attività cerebrale più favorevole all’apprendimento.

La scrittura a mano stimola di più il cervello degli studenti

Nel loro studio, pubblicato su Frontiers in Psychology, ai partecipanti è stato chiesto di digitare una serie di parole, a volte a mano e a volte con la tastiera, mentre la loro attività cerebrale veniva analizzata utilizzando l’elettroencefalografia ad alta densità. La scrittura a mano è stata accompagnata da una maggiore attività delle onde theta nella regione occipitoparietale (nella parte posteriore e centrale del cervello). Ciò, secondo lavori precedenti, è correlato ad un aumento della capacità di codificare nuove informazioni

Questi risultati suggeriscono che i movimenti delicati e finemente controllati della scrittura a mano contribuiscono ai modelli di attivazione cerebrale legati all’apprendimento. Non abbiamo trovato tali modelli di attivazione quando si utilizza una tastiera“, spiegano i ricercatori.

Tuttavia, con questo studio i ricercatori non vogliono promuovere il divieto di prendere appunti digitali. Saper scrivere su un computer ha anche i suoi vantaggi, tra cui la possibilità di ricevere risposte rapide a testi e domande attraverso Internet e di combinare diverse tecniche. Ma insistono sulla necessità di preservare la scrittura a mano, soprattutto a scuola, poiché le complesse abilità sensomotorie che questa pratica richiede sono particolarmente utili per il cervello in via di sviluppo.