Samsung Galaxy S21 è lo smartphone mini della nuova linea Galaxy. Un dispositivo esteticamente superbo e con dimensioni ridotte e compatte tali da renderlo praticamente perfetto nell’utilizzo quotidiano. Scopriamo, dunque, insieme quello che si appresta ad essere il miglior smartphone compatto sul mercato.

Confezione

Partiamo dalla confezione di vendita. Molto base, senza troppi fronzoli e senza caricatore. Ebbene sì, come Apple anche Samsung ha deciso di lasciare in fabbrica il caricatore standard e non inserirlo nella propria confezione di vendita. Una scelta “ecologica” ed economica, che sicuramente farà storcere il naso a più di qualcuno. In confezione, sono tuttavia presenti un cavo USB Type-C ed una graffetta estrai SIM.

Design e materiali

Cosa dire dell’estetica di questo terminale. Partendo dal presupposto che la bellezza del design di un determinato prodotto è pienamente soggettiva, ci sentiamo tranquillamente di affermare che questo terminale accontenterà i più. Un device assolutamente intrigante sotto ogni suo aspetto e con materiali costruttivi eccelsi, sotto ogni punto di vista. Altri due punti di forza, inoltre, sono sicuramente il peso estremamente ridotto (solo 169 grammi) e le dimensioni altresì contenute (151.7 x 71.2 x 7.9 mm).

I colori a disposizione sono il Phantom Violer (viola vivace), il Phantom Silver (argento elegante) ed il Phantom Black (nero audace). Al di là dei nomi prettamente commerciali, possiamo segnalare che sono tutte colorazioni leggermente opache, ma al tempo stesso ben riflettenti la luce solare. Un ottimo lavoro di lavorazione dei materiali in casa Samsung, insomma.

Display

Il pannello anteriore di Samsung Galaxy S21 è un bel Infinity O Display (la O va proprio ad indicare la fotocamera anteriore centrale incavata nel display). 6.2 pollici, FHD+, Dynamic Amoled, con HDR10+, refresh rate a 120 Hz, densità di 421 ppi e 1.300 nits di picco luminosità. Il tutto protetto da un Corning Gorilla Glass Victus, l’ultima generazione del celebre marchio. Un vetro che promette di avere una resistenza doppia ai graffi rispetto al modello precedente – Corning Gorilla Glass di 6a generazione).

Prestazioni e OS

Per quanto concerne le performace, il terminale regge benissimo il colpo e non abbiamo notato impuntamenti o lag di vario genere. Samsung con gli ultimi modelli è finalmente riuscita a lasciarsi alle spalle i problemi del passato e la sua nuova UI pare procedere a gonfie vele. Il processore è un SoC proprietario Exynons 2100 con processo costruttivo rivoluzionario a 5 nm e GPU Mali G78. Prestazioni garantite sia nell’utilizzo quotidiano, che in quello lavorativo, che in quello gaming. Questo sicuramente anche grazie alla memoria veloce UFS 3.1 (tagli da 128/256 e 512 GB) e dagli 8GB di memoria RAM, ampiamente sufficienti a gestire ogni tipo di processore e numerosissime attività in multi-tasking.

Da segnalare che a seconda dei tagli di memoria, si avrà a disposizione le seguenti percentuali di spazio libero a disposizione dell’utente:

  • 128 GB (79% libero, il restate occupato da OS);
  • 256 GB (86% libero, il restate occupato da OS);
  • 512 GB (89% libero, il restate occupato da OS).

Il sistema operativo, infine, è naturalmente Android 11 con One UI 3.1. Semplice ed intuitiva. Finalmente priva di lag o impuntamenti.

Fotocamera

Il comparto fotografico di questo Samsung Galaxy S21 è un altro grande punto di forza. Ottimi i risultati in fase diurna, più che buoni quelli in notturna, grazie ai 3 sensori posteriori:

  • 12 MP, ultra-wide;
  • 12 MP, principale;
  • 64 MP, teleobiettivo.

Lo zoom arriva massimo ai 30X ed è stata, inoltre, introdotta l’interessante possibilità di stabilizzare le foto anche con mani che tremano, mentre si usa lo zoom di questa portata. La funzione si chiama per l’appunto: blocco zoom. La cam anteriore è da 10 MP è offre buoni scatti.

I video vengono ripresi fino alla risoluzione di 8K a 24 fps. Interessante soprattutto la possibilità di poter effettuare un fermo immagine dal video ed estrapolare uno scatto da 33MP. Se si scende alla risoluzione FHD o 4K a 30/60 fps è, infine, possibile godere anche di un’eccellente stabilizzazione video. Probabilmente la migliore sul mercato, insieme a quella di Vivo X51 5G.

Autonomia e altre info

Venendo, infine, al comparto autonomia, spesso nota dolente in casa Samsung, questa volta ci siamo dovuti ricredere. Il dispositivo regge abbastanza bene l’utilizzo stress quotidiano e si arriva ad inizio serata con relativa facilità. La batteria nel dettaglio è da 4.000 mAh ed è dotata di ricarica rapida, ma non rapidissima: 25W. Presente la ricarica Wireless 2.0 a 15W, ma soprattutto l’interessante reverse wireless charge da 4.5W. Grazie a quest’ultima, dunque, potremo ricaricare in emergenza le nostre cuffie o un dispositivo di un amico dotato di ricarica wireless.

Bluetooth v5.0, Type-C 3.2, 5G, certificazione IP68 e sensore di impronte digitali sotto al display completano il comparto e impreziosiscono questo Samsung Galaxy S21.

Conclusioni

In definitiva, Samsung Galaxy S21 è sicuramente la scelta ideale per chi ha da spendere 878 euro per la versione da 128 GB, 929 euro per quella da 256 GB e 1.459 euro per quella da 512, e vuole il miglior smartphone compatto sul mercato. I suoi punti di forza sono le dimensioni ed il peso ridotto, ma non crediate di aver a che fare con un medio gamma. Assolutamente, no! Samsung Galaxy S21 è un vero top di gamma a tutto tondo, nonostante tutto. Ben equilibrato e bilanciato, ne fanno uno smartphone che amerete.

Samsung Galaxy S21

878 euro
7.9

Design e confezione

9.0/10

Prestazioni

9.0/10

Prezzo

6.5/10

Batteria

7.0/10

Display

8.0/10

Pro

  • Dimensioni
  • Peso
  • Fotocamera
  • Prestazioni
  • Design

Contro

  • Ricarica rapida da soli 25W