Monete

Si sente parlare spesso di beni di rifugio che mantengono il loro valore senza perderlo nel corso del tempo e nonostante le crisi economiche. Anche le monete possono non solo essere un bene di rifugio, ma addirittura un investimento che cresce in valore con il passere del tempo. Ecco quali sono quelle che valgono un fortuna e sulle quali molti hanno investito.

 

È saggio investire sulle monete da collezione?

La crisi economica sta colpendo tutti, anche il mondo del collezionismo. Infatti da una parte si sta assistendo a svendite clamorose pur di portare a casa un po’ di denaro, dall’altra invece ci sono oggetti il cui valore continua a salire. Questo è il caso di alcune monete da collezione che non solo realizzano cifre da capogiro, ma la loro quotazione è in costante crescita.

Noti siti di esperti nel settore hanno individuato quali tra le monete hanno le caratteristiche sopra citate. Una di queste è la sterlina coniata nel 2007. A differenza delle altre il suo valore reale era di 1 milione di dollari. Raffigurante la Regina Elisabetta tra le monete è quella più grande al mondo. Non solo, ma è risultata tra i migliori investimenti in assoluto perché chi l’ha acquistata dopo soli 13 anni l’ha potuta rivendere a 4 milioni di dollari. In pratica un guadagno di ben 3 milioni di dollari. Davvero un investimento niente male.

Una delle monete più ricercate dai collezionisti è il Double Eagle Usa del 1933. Questo conio completamente in oro fu ritirato in segreto dal presidente Roosvelt. Delle dieci prodotte ne rimane solamente una che ad oggi vale circa 8 milioni di dollari.

Esistono anche monete storiche e antiche che possono valere cifre da capogiro. Basti pensare alla Edoardo III del 1343. Un pezzo di storia medievale tra le più ricercate e che può valere fino a 7 milioni di euro.

 

Il conio più prezioso al mondo

Infine, dal valore inestimabile, è il dollaro “Flowing Hair” che tradotto si dice “dai capelli fluenti”. Coniato tra il 1794 e il 1795 tra le monete da collezione questa è quella che vale di più. Infatti quelle prodotte nel 1794 possono raggiungere un valore pari a 10 milioni di dollari.

In sostanza si può tranquillamente dire che queste monete sono investimenti azzeccati. Tuttavia risultano essere appannaggio per pochi eletti. Non c’è da disperare perché chiunque potrebbe avere in casa alcune monete da collezione in euro che non varranno certo milioni di dollari, ma che qualche soldino lo possono far guadagnare.