Tesla, Roadster, Elon Musk, Model S, Model 3, Model X, Model Y,

La Tesla Roadster è forse una delle vetture più attese del produttore Californiano, ma per vederla su strada bisognerà ancora aspettare. La produzione vera e propria della vettura sportiva è infatti stata spostata al 2022.

La conferma arriva direttamente da Elon Musk. Il magnate infatti, è sempre molto attivo sui social e in particolare Twitter. Il fondatore di Tesla ha risposto ad un utente che ha chiesto se ci fossero novità riguardanti la Roadster.

Nel post si può leggere che entro quest’anno dovrebbe ultimare la fase di ingegnerizzazione e quindi la messa a punto del veicolo. Se questa fase procederà senza intoppi, a partire dal prossimo anno invece dovrebbe partire la produzione vera e propria.

Tesla rinvia la produzione della Roadster al 2022

L’obiettivo di Tesla è quello di riuscire a realizzare entro l’estate del 2021 una “release cadidate”. Si tratta di un prototipo completamente funzionate che permetterà di effettuare test su strada.

Inoltre, Elon Musk ha confermato che la Tesla Roadster sarà dotata di tre motori per raggiungere performance incredibili. Al tempo stesso, l’autonomia non sarà un problema in quanto l’azienda sta lavorando ad un pacco batterie innovativo. Queste soluzioni permetteranno alla vettura di scattare da 0 a 100 Km/h in circa due secondi, un risultato da vera hypercar.

I motivi del rinvio non sono chiari, ma possiamo immaginare che i restyling di Model S e Model X abbiano influito sulla decisione. Tesla infatti ha appena presentato al mondo le versioni model year 2021 delle due vetture, con interni completamente ridisegnati, che anticipano quelli che vedremo sulla Roadster.