WhatsApp

WhatsApp in questo periodo è sulla bocca di tutti per la questione privacy. C’è chi sostiene debba essere abbandonata perché sarebbero in pericolo i dati personali. Altri invece non hanno dubbi sulla serietà di questa app. Comunque la diatriba resta e sta togliendo i riflettori sugli aggiornamenti che ogni volta migliorano l’applicazione di messaggistica.

 

WhatsApp e il problema sulla privacy

Non ci sono dubbi, molti utenti sono proprio arrabbiati con WhatsApp, o meglio con Facebook. Infatti proprio in questi giorni stanno migrando verso alternative a quest’app per la questioni sulle nuove “Condizioni della privacy”. Il dubbio per molti è che questa modifica metta a rischio i dati sensibili dandoli alla mercé di Facebook visto che ormai WhatsApp ne fa parte a pieno titolo. Tuttavia pochi sanno che chi risiede in uno Stato dell’Unione Europea o in Gran Bretagna non dovrebbe preoccuparsi. La loro privacy è ancora al sicuro e Mark Elliot Zuckerberg non ha la possibilità di leggere le conversazioni personali. Dunque nessun pericolo, i messaggi rimarranno segreti tra mittente e destinatario.

 

Nuovo aggiornamento per la versione beta con alcune novità simpatiche

WhatsApp, nella sua versione beta, si è da poco aggiornato sul Play Store alla versione 2.21.2.6. Ovviamente con questo aggiornamento non sono state introdotte molte novità. Tuttavia, oltre al restyling delle chat archiviate che si sono trasformate nell’opzione Leggi più tardi, ce né una davvero simpatica.

È ancora in fase di sviluppo, ma questa funzione, già vista su Telegram, velocizza la scrittura di un messaggio suggerendo gli sticker da aggiungere al testo.

In pratica, mentre un utente scrive a un contatto, nella barra del messaggio e per alcune determinate parole, WhatsApp consiglierà in modo automatico gli sticker che potrebbero arricchire il testo. L’icona degli sticker cambiando colore indicherà la presenza di quelli che si abbinano bene alle parole e una volta cliccato sopra, l’utente ne avrà accesso. Pur essendo ancora in sviluppo, questa funzionalità sarà davvero utile e si spera venga rilasciata nei prossimi aggiornamenti ufficiali di WhatsApp.

Qualora qualche lettore volesse già provarla può fare richiesta per diventare Beta Tester iscrivendosi a questo link.